Playtime

Playtime

UN ANNO PRIMA - Lo scorso anno, dopo la brusca interruzione di marzo, i cinema riaprirono il 15 giugno, ma molte sale scelsero di non farlo, anche perché estate e primavera sono solitamente stagioni meno ricche di film ‘forti’ e di pubblico numeroso. Nei dati complessivi si arrivò a un -92% degli ingressi. Il sito del Cinetel che registra gli incassi cinematografici in Italia, fino al luglio 2020 vedeva al primo posto Tolo tolo di Checco Zalone, da gennaio, con più di…
CINA E STATI UNITI, FILM PER L’OMS - Chissà se gli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità, in missione a Wuhan per indagare sull’origine del Covid-19, hanno visto questi tre film per integrare le loro conclusioni sulla pandemia: In the Same Breath, di Nanfu Wang, per Hbo, 76 days di Hao Wu prodotto da Mtv e l’altro documentario del premio Oscar Alex Gibney, insieme a Ophelia Harutyunyan e Suzanne Hillinger, Totally Under Control. Sono film di denuncia sulla gestione della pandemia…
STREAMING CULT - Come procede la piattaforma del Mibact dedicata agli eventi culturali, per far fronte alla pandemia? Intanto è stata battezzata si chiama ITsART e ha un sito internet www.itsart.tv che la definisce: “il nuovo palcoscenico virtuale per teatro, musica, cinema, danza e ogni forma d'arte, live e on-demand, con contenuti disponibili in Italia e all'estero: una piattaforma che attraversa città d'arte e borghi, quinte e musei per celebrare e raccontare il patrimonio culturale italiano in tutte le sue…
INDIZI – Tra le questioni lunari del periodo: “Ma per Natale i cinema saranno aperti?”. Se non ci vedremo intorno a una tavola ipercalorica, potremo farlo in una sala, al buio, davanti a un bel film, si spera, con poltrone alternate e mascherine e, soprattutto, controllati da quelle che un tempo avremmo chiamato ‘maschere’? Per ora si va per deduzioni, oltre che sulla base di quanto diranno i ‘numeri della pandemia’, che poi numeri non sono, sono persone. Tornando alle…
ORDINARIA PANDEMIA - In questo lockdown diluito, disomogeneo, fatto di sfumature, vissuto con uno stato d’animo completamente diverso da quello della scorsa primavera, con più rabbia, fastidio, pessimismo, l’unico arcobaleno è quello dei colori assegnati alle regioni e anche il mondo dello spettacolo accusa il colpo emotivo. Non assistiamo più alle proposte di performance e visioni per riempire il tempo in casa. Si va verso una normalizzazione della gestione tempo privato pandemico, ormai abbiamo la nostra ‘cassetta degli attrezzi’ dell’isolamento,…
Venerdì, 23 Ottobre 2020 11:00

Cambia Disney, cambia sua Santità

di
THE REAL POPE - Ci ha pensato un film a spostare l’asse dell’attenzione collettiva, almeno per un giorno, dal Covid 19 ai diritti civili uguali per tutti. Alla Festa del Cinema di Roma, in svolgimento fino a domenica 25 ottobre, viene proiettato un film Francesco di Evgeny Afineevsky, sarebbe passato placidamente, come accaduto a quello su Totti o su David Bowie o di Salvatores sulla quarantena con regista in quarantena. Ma nel film in questione c’è un passaggio dove il…
Venerdì, 09 Ottobre 2020 15:05

Cinema e non contagiosità

di
SI STAVA MEGLIO - Autunno, nostalgia e ripensamento. Di cosa parlavamo l’ottobre scorso, a proposito di cinema? Ecco parlavamo di Joker, ricordi? Nelle sale il film di Todd Philips aveva aperto il dibattito dopo la vittoria a Venezia, su questo cattivo esempio su grande schermo, interpretato da Joaquin Phoenix. ‘Come si vende un film su un solitario malato di mente con una pistola in un paese dove le sparatorie di massa sono sempre più comuni?’ si chiedevano, per gli Stati…
PICCOLI NUMERI - Lo stato di salute del cinema italiano nelle sale dalla riapertura di giugno 2020, di questo parlano Federico Pontiggia su Il fatto quotidiano e Cristina Piccino su Il manifesto questa settimana, complice anche la diffusione dei dati Cinetel sugli incassi. Entrambi concordano sul fatto che l’edizione appena conclusa della Mostra del cinema di Venezia, nonostante la determinazione nel volerla ‘dal vivo’, non abbia risollevato grandi entusiasmi nel pubblico nazionale, neppure verso i film italiani passati al festival…
CORONATION E COVIDDì - Nella settimana che segue la manifestazione che ha raccolto, a Roma, no mask, no covid, ma abbracciamoci collettivamente per un bacio appassionato, è utile segnalare un film che possiamo vedere tutti spendendo 5 euro qui. È stato girato a Wuhan, la città simbolo dell’inizio dell’epidemia del nuovo Coronavirus dalla fine del 2019, il regista è l’artista dissidente Ai Weiwei che, dall’Europa, ha dato indicazioni sulle ripresa a dei filmmaker locali ‘in incognito’; si intitola Coronation, racconta…
DAL LIDO - Molte interviste ad Alberto Barbera, direttore, Cate Blanchett, presidente di giuria, Anna Foglietta, madrina, si susseguono per l’avvio della Mostra del cinema di Venezia, quest’anno più che mai presente sulle pagine dei giornali. L’intrepida scelta di svolgere comunque il festival in distanziata presenza viene sostenuta, pubblicizzata, mitizzata, auspicando un rilancio della fruizione e produzione cinematografica. Il Lido di Venezia, Covid edition, è raccontato come luogo di massima cautela sanitaria e, al di là di questo, la cifra…
Chiudi