Cronaca

"E' stato come lanciare una bomba dentro il Colosseo: uno schiaffo al parco e a tutti quelli che si sono battuti per il ritorno di animali simbolo come il lupo e l'orso". Il docente del dipartimento di biologia e biotecnologie dell'università di Roma, Paolo Ciucci, non usa mezzi termini per raccontare di quanto accaduto nel parco d’Abruzzo, tra la Valle Cervara e il vallone Lampazzo, una zona di riserva integrale, il luogo più difeso dell’area protetta: "è dal 2004 che…
Migliorano le condizioni di salute per uno dei due ragazzi, studenti del liceo Scientifico del capoluogo abruzzese che erano stati ricoverati ieri in gravi condizioni all'ospedale dell'Aquila e di Avezzano, a causa delle esalazioni da monossido di carbonio sprigionate da un gruppo elettrogeno ora sotto sequestro. Il giovane, ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale "San Salvatore", ha riaperto stamane gli occhi mentre restano stazionarie e sempre gravi le condizioni di salute del compagno di scuola ricoverato nel reparto di terapia…
Due giovani studenti aquilani, di 19 anni, sono ricoverati in gravissime condizioni nel Reparto di rianimazione dell’ospedale San Salvatore per una intossicazione da monossido di carbonio. I carabinieri della stazione di Tornimparte e gli agenti della Squadra mobile della Questura, stanno svolgendo delle indagini per chiarire le cause dell’intossicazione. La vicenda. Un gruppetto composto da quattro amici, aveva deciso ieri trascorrere la notte di sabato in un vecchio edificio, utilizzato in passato dai pastori, ora completamente rimesso a nuovo, nella…
E' scomparso ieri in ospedale Giuseppe Tomei, 54 anni, conosciuto da molti in città come "Pino", storico proprietario e gestore del "Bar del Tribunale" in Piazza Palazzo a L'Aquila. Il commerciante aquilano era ricoverato in prognosi riservata da alcuni mesi, a causa di un brutto incidente sulla Mausonia a L'Aquila nella notte di Natale. La storia di Pino è tipicamente "post-sismica". Gestore del bar in pieno centro dal 1978 - la sua famiglia l'aveva aperto addirittura agli inizi del secolo…
Sfollati a vita. E' questa la condizione psicologica alla quale sono sottoposti gli ex residenti dei M.A.P. di Cansatessa e di alcuni tra quelli costruiti ad Arischia e Tempera. Nell'aprile scorso i moduli provvisori furono sequestrati, in seguito a una disposizione della magistratura, per alcune  irregolarità nella costruzione che li rendevano instabili e quindi pericolosi per i residenti. Dopo pochi giorni gli abitanti dei “Map pericolanti” furono sgomberati d'urgenza e trasferiti in nuovi alloggi. In quarantotto ore furono liberati tutti gli appartamenti,…
Chiudi