Cronaca

"Il sindaco Cialente ora non deve essere lasciato solo". A ventiquattr'ore dal clamoroso sfogo del primo cittadino del Capologo, che ha restituito la fascia al presidente della Repubblica e fatto togliere il tricolore dagli uffici pubblici, Gianni Chiodi a sorpresa tende la mano a Cialente. Una mossa inattesa, visto che il presidente della Regione, in questi giorni, era rimasto in silenzio quasi a gustarsi le difficoltà dell'amministrazione aquilana che non ha mancato di attaccare il presidente della Regione in diverse…
Giulio Andreotti è morto oggi alle 12 e 25 nella sua abitazione romana. Lo hanno reso noto i suoi familiari. Aveva compiuto 94 anni il 14 gennaio scorso. I funerali del senatore a vita, scomparso oggi, si svolgeranno, a quanto si apprende, domani pomeriggio a Roma. Presidente del Consiglio per 7 volte, senatore a vita, ha ricoperto numerosi incarichi di governo. La sua carriera è iniziata già alla fine della Seconda Guerra Mondiale, quando al seguito di Alcide De Gasperi…
Fra Colle di Roio e Genzano, un passo oltre il guard rail, l’ennesima discarica abusiva. Anche qui come a Tempera, dove vi avevamo raccontato c'è una discarica nel cuore del paese, sono accatastati Eternit, detriti di cantieri edili, tralicci della corrente elettrica, vecchi elettrodomestici e rifiuti di ogni sorta. A ridosso della strada che congiunge le due frazioni aquilane. L’ingente quantità di lastre di amianto ormai sfibrate preoccupano moltissimo, se è vero che nella zona c’è pascolo di bestiame. Per non…
Nei locali dell'ex-italtel, lì dove c'era una fabbrica, si è tenuto dal 2 al 5 maggio il "salone dei prodotti tipici dei parchi d'Italia", manifestazione espositiva dedicata alle produzioni enogastronomiche delle aree protette italiane. L'iniziativa è stata ben accolta sia dagli espositori-produttori che dalla cittadinanza che è tornata ad attraversare una parte del nucleo industriale ormai dismessa da tempo. Insomma nell'ex-italtel torna il lavoro, anche se in maniera molto diversa. Allo stesso tempo i cittadini in questi giorni hanno potuto…
Retribuzioni lesive della dignità della persona, totale mancanza di sistemi previdenziali, forti limitazioni alla libertà di stampa, un ricatto costante degli editori verso il giornalista che si vede costretto a cedere per mantenere quel "quasi niente" che è tutto quello che è riuscito a conquistare e, ancora, equo compenso e Carta di Firenze. Questi i temi discussi dal convegno organizzato a Pescara da 5euronetti, l'associazione che vuole fare rete tra i giornalisti precari abruzzesi per trovare, insieme, una strada che…
Chiudi