Cronaca

Il destino dei 180 lavoratori della Madar (ex Otefal) è appeso a un filo più sottile delle lastre di alluminio prodotte nello stabilimento aquilano e usate per vari impieghi, tra cui la fabbricazione di tapparelle e avvolgibili.L'azienda, rilevata appena un anno fa dal gruppo siriano Madar, è praticamente sull'orlo del fallimento. Se entro il 27 marzo, data in cui dovrebbe svolgersi l'asta indetta dal curatore fallimentare Omero Martella, non si faranno avanti nuovi acquirenti, c'è il rischio che i dipendenti,…
"Ho un contratto che scade il 28 febbraio. Se resterò ancora anche dopo quella data? Non dovete chiederlo a me ma al Ministero". Il direttore regionale dei Beni culturali d'Abruzzo, Fabrizio Magani, non si sbottona sul proprio futuro. Nominato a dicembre scorso dal ministro Massimo Bray vicedirettore vicario del Progetto Pompei (a cui è stato affidato il compito di mettere in sicurezza e riqualificare il sito archeologico, tra i più importanti del mondo), Magani, ufficialmente ancora in carica all'Aquila, è…
E' di nuovo Gianlorenzo Conti il candidato più votato alle elezioni per il rinnovo del consiglio dell'Ordine degli architetti della provincia dell'Aquila. Conti, presidente uscente in carica da oltre 20 anni, ha ottenuto 134 voti, contro i 129 di Giovanni Colangelo e i 119 di Massimo Germani, quest'ultimo esponente della lista "Riordinare il (dis)Ordine", che raccoglieva soprattutto gli architetti marsicani. Questi, invece, i risultati degli altri candidati (tra parentesi, il numero di voti ottenuto da ciascun candidato): Antonio Zavarella (116),…
C'è un film che non ho visto, sul quale non mi sono informato, del quale non voglio sentir parlare. Perché è un film che devo ancora vedere, ma aspetto le circostanze giuste. In particolar modo, è necessario che riapra il cinema Massimo: perché il film in questione è “Gli amici del bar Margherita”, in programmazione al Massimo il 6 Aprile del 2009, la cui locandina occhieggia ingiallendo giorno dopo giorno ormai da quasi cinque anni dalla sua vetrinetta sul Corso. Spero…
Attimi di paura oggi a Campo Imperatore per circa cinquanta sciatori presenti sulla seggiovia "Le Fontari". L'impianto, a causa della rottura di un giunto, si è bloccato, lasciando sospese le persone a bordo della seggiovia a quattro posti. Secondo il blog Assergi Racconta, il blocco de "Le Fontari" è durato circa un'ora, durante la quale sono scattati i soccorsi di polizia, forestali, vigili urbani e soccorso alpino. Gli sciatori a bordo della seggiovia sono stati fatti scendere. Non ci sono…
Chiudi