Cronaca

Il Mario Negri sud, il prestigioso centro di ricerche biomediche e farmacologiche con sede a Santa Maria Imbaro (in provincia di Chieti), non esiste più. Il Tribunale di Chieti, sezione civile, prendendo atto delle criticità nella gestione delle attività scientifiche ed economiche, nonché del parere positivo del commissario in carica, ha nominato tre commissari liquidatori: Carlo Fimiani, Valentina Luise e Giordano Albanese. Davvero una fine amara per quella che è stata a lungo una delle eccellenze della ricerca in Abruzzo.…
La Giunta Comunale ha approvato la delibera con la quale istituisce la Consulta giovanile del Comune dell'Aquila, quale organo consultivo dell'Amministrazione Comunale per le iniziative riguardanti le politiche giovanili, ed il relativo Statuto, composto da diciannove articoli. La delibera è stata trasmessa al Consiglio Comunale e verrà inserita all'ordine del giorno di una delle prossime sedute. "Uno strumento importantissimo - ha dichiarato l'assessore alle Politiche Giovanili, Emanuela Di Giovambattista - partito dal basso, fatto dai giovani della nostra città e…
[Gli uomini] pensano che il conoscere le azioni giuste e le azioni ingiuste non richiede una particolare sapienza, perché non è difficile capire le azioni di cui parlano le leggi (ma queste non sono giuste se non per accidente). Ma come bisogna agire e come bisogna distribuire perché siano giuste, questo è un compito superiore che conoscere le cose che fanno bene alla salute. Perché, anche qui è facile conoscere il miele e il vino e l'elleboro e la cauterizzazione…
La notizia era nell'aria. Ora, è arrivata l'attesa conferma: il procuratore generale Romolo Como ha depositato questa mattina il ricorso in Cassazione avverso la sentenza di assoluzione della Commissione Grandi Rischi. "Sono due le contestazioni - come ha svelato Como ad Abruzzoweb - il fatto che i giudici abbiano ritenuto che quella non fosse una riunione formalmente costituita della Grandi rischi e anche il fatto che avrebbero dovuto agire con un diverso ordine di prudenza anche se quella non fosse stata una…
Sono circa 130 i lavoratori abruzzesi interessati alla vertenza della società 'Mercatone Uno', giunta all'attenzione del Ministero dello Sviluppo Economico, dove è stato istituito un tavolo di confronto permanente, su richiesta dei sindacati di categoria Fisascat, Filcams e Uiltucs, per fare il punto sullo stato gestionale della rete vendita che occupa complessivamente 4000 addetti. Il dato locale viene reso noto da Leonardo Piccinno, segretario generale Fisascat Cisl Abruzzo Molise ricordando che le strutture abruzzesi coinvolte si trovano a Colonnella, Pineto…
Chiudi