Cronaca

5mila isolatori sismici sui 7mila montati a L'Aquila, al di sotto delle piastre del Progetto Case, non sono omologati né omologabili. E il danno stimato è pari a olltre 10milioni di euro. C'è un processo penale pendente: in primo grado, Mauro Dolce - Rup del progetto Case - ha chiesto e ottenuto il rito abbreviato. E' stato condannato ad un anno di reclusione e al risarcimento di 3mila euro per le spese legali alle parti civili. Sentenza confermata in appello.…
I carabinieri della Stazione di San Demetrio ne' Vestini (L'Aquila) hanno eseguito nella tarda serata di ieri un ordine di carcerazione nei confronti di una 28enne di etnia rom, domiciliata presso un campo nomadi di Roma. La donna arrestata è stata controllata proprio nel comune dell'aquilano dove si aggirava con fare sospetto con una autovettura all'interno della quale vi era anche una minore, anch'ella di etnia rom. Le due, la cui presenza è stata segnalata da un residente, si avvicinavano…
Tragedia all'Aquila. Un uomo si è tolto la vita all'interno della sua automobile parcheggiata nel piazzale antistante il centro commerciale Amiternum, tra Pettino e Coppito, nella prima periferia ovest del capoluogo abruzzese. L'uomo, 72 anni, separato con tre figli, ex dipendente comunale in pensione, avrebbe compiuto il gesto estremo nella notte, ma è stato ritrovato solo intorno alle 8 di stamane da un amico. Il pensionato, infatti, era un cliente abituale del bar dell'area commerciale. Si è tolto la vita…
La polizia di Sulmona ha denunciato tre donne, di 42, 28 e 26 anni, residenti in cttà, responsabili di furto con destrezza, presso una nota gioielleria del centro cittadino, di sei catenine e due ciondoli d'oro. Nella tarda mattinata di venerdì due donne si sono presentate presso la gioielleria e, con il pretesto di fare un regalo per un battesimo, si sono fatte mostrare numerose catenine e ciondoli d'oro. Dopo aver scelto l'oggetto ed aver chiesto la cortesia di metterlo…
"Mi ritengo fortunato però sono anche fortemente dispiaciuto per le vittime e per i familiari di questa strage. Mi sento miracolato perché lì potevo esserci io". A parlare, in un'intervista rilasciata ieri notte ad Abruzzolive.tv, è uno studente universitario di 25 anni di Lanciano, Lorenzo Colanero, scampato agli attentati di Bruxelles. Era in aeroporto fino a pochi minuti prima della strage, avvenuta mentre lui era in volo e stava rientrando in Italia, a Treviso, da amici. "Ero di ritorno dal…
Chiudi