Cronaca

"Il sesto anniversario del 6 aprile segna uno spartiacque importante. La commemorazione delle 309 vittime è stata giusta e doverosa, è il momento del ricordo, del lutto collettivo, della partecipazione al dolore. Chiediamo verità e giustizia. Ancora una volta. Fiduciosi che lo Stato possa affrontare i propri errori e non debba autoassolversi. Il giorno dopo il 6 aprile riprende il lavoro, intenso e altrettanto doveroso, con l’obiettivo di accelerare i tempi della ricostruzione". Lo scrive in una nota la senatrice democrat…
"E' da dicembre scorso che abbiamo fatto richiesta formale di un Consiglio comunale straordinario per discutere sulla nuova legge sulla ricostruzione anche a seguito dell'organizzazione di un incontro pubblico molto partecipato e ricco di stimoli e proposte. Il regolamento del Comune prevede che, a fronte di tale richiesta, il Consiglio sia convocato entro venti giorni. Il tempo passa ma del Consiglio straordinario nessuna traccia: a dire il vero il Presidente Benedetti provò una convocazione in febbraio poi annullata per l'annunciata mancata presenza…
Nuova incursione dei ladri negli uffici del Comune dell'Aquila. Dopo l'intrusione di un mese fa nella sede di via Aldo Moro, ad essere presi di mira sono stati questa volta gli uffici del Suap (lo Sportello unico per le attività prodittuve) in viale XXV Aprile, la strada che da via XX settembre porta fino al piazzale della stazione. L'episodio è avvenuto domenica notte.  A riferirlo è il quotidiano Il Messaggero. Un numero imprecisato di malviventi si è introdotto nella sede distaccata…
Quanto compiuto dalle forze dell’ordine italiane nell’irruzione alla Diaz, il 21 luglio 2001, "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, Arnaldo Cestaro, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura. I giudici hanno deciso all'unanimità che lo stato italiano ha violato l'articolo 3 della convenzione sui diritti dell'uomo, che recita: "Nessuno può essere sottoposto a…
Dopo le temperature primaverili che hanno caratterizzato i giorni scorsi, in Abruzzo è tornato il freddo intenso. La colonnina di mercurio è ben al di sotto della media stagionale in tutta la regione. Accenni di neve stamani a L'Aquila dove, alle 9:30, la temperatura era appena di un grado. Tenui fiocchi bianchi anche a Pescara ma si sciolgono non appena toccano terra. Situazioni analoghe nel Chietino e nel Tramano. Neve più intensa, ma non abbondante, sopra i mille/mille e duecento…
Chiudi