Cronaca

Il capo dello Stato ha controfirmato il decreto deliberato dal Consiglio dei Ministri che indice il referendum anti-trivelle per il 17 aprile. C’è dunque l’ufficialità: non ci sarà l’Election day per le amministrative, previste a giugno, e consultazione referendaria. Cade così nel vuoto l’appello lanciato nei giorni scorsi dalle associazioni ambientaliste - una petizione online di Greenpeace aveva raccolto 65.000 firme - che sollecitavano il Governo ad optare per la scelta di un’unica data per il voto sulle amministrative e per…
Assolti, per non aver commesso il fatto. Non ci sono colpevoli per il crollo del palazzo di via XX Settembre 79, che causò la morte di nove persone e il ferimento grave di altre. Il collegio giudicante della Corte d’Appello - Carla De Matteis, Maria Gabriella Tascone, Flavia Grilli - ha confermato le assoluzioni di primo grado per i costruttori e i tecnici che realizzarono il nuovo palazzo Belvedere, situato accanto a quello imploso: Armido Frezza, Francesco Laurini, Diego Scoccia,…
Riceviamo e pubblichiamo il punto di vista di Tribunale dei diritti del malato, rete Cittadinanzattiva e le Associazioni dei Malati Cronici rispetto alla riorganizzazione della rete ospedaliera in Abruzzo e riguardo quello che viene chiamato "declassamento dell'Ospedale San Salvatore" dell'Aquila [leggi l'articolo]. La nota completa La sezione di L'Aquila del Tribunale per i Diritti del Malato, rete di Cittadinanzattiva e le Associazioni dei Malati Cronici ricevono quotidianamente negli ultimi tempi telefonate da parte di pazienti che vedono con preoccupazione e…
La sezione dell’Aquila del Tar Abruzzo ha respinto il ricorso presentato da un Ati d’imprese avente come capofila la Iteco srl contro il Comune e la Rialto Costruzioni spa in merito all'appalto per la realizzazione del parco urbano di Piazza d'Armi. A darne notizia è il quotidiano Il Centro. La Iteco e le altre imprese del raggruppamento avevano fatto ricorso per chiedere l’annullamento degli atti della commissione aggiudicatrice che a settembre scorso le aveva escluse dalla procedura aperta per l’affidamento…
Ha avuto buon fine il ricorso presentato dall'avvocato Filippo Torretta, legale dell'attivista antifascista teramano, Davide Rosci. Rosci sta scontando una durissima pena a cinque anni e due mesi inflitta sulla base del famigerato reato di "devastazione e saccheggio" per i fatti accaduti durante la manifestazione romana degli indignati del 15 ottobre 2011. Adesso lo Stato dovrà risarcirlo di 2.700 euro perché il giudice Ciro Riviezzo del Tribunale dell'Aquila, accogliendo il ricorso presentato da Torretta, ha stabilito che è stato detenuto per…
Chiudi