Cronaca

Il giudice del Tribunale dell'Aquila, Giuseppe Grieco, ha condannato a tre anni e sei mesi di reclusione l'ingegnere aquilano Fabrizio Cimino, accusato di omicidio colposo plurimo e lesioni per il crollo della palazzina di via Gabriele d'Annunzio - la notte del 6 aprile 2009 - che portò alla morte di tredici persone. Assolto, invece, Fernando Melaragno, molisano di Forlì del Sannio (Isernia). Si tratta di uno dei filoni più dolorosi della maxi inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica dell'Aquila sui…
Si è svolto questa mattina il terzo degli incontri programmati dalla commissione Gestione del territorio (presieduta da Enrico Perilli), dedicati alle varie forme di rischio, da quello sismico alle varie tipologie di rischio ambientale. Ad essere ascoltato è stato l'ingegner Maurizio Sista, del Corpo Forestale dello Stato. Sista ha parlato del rischio di incendio boschivo e delle misure di prevenzione che i Comuni possono mettere in atto per ridurlo. Ing. Sista, posto che i piani antincendio li fanno le Regioni,…
Sarà la più grande opera pubblica del dopo terremoto e, con ogni probabilità, una delle più imponenti mai realizzate in città. Il rifacimento dei sottoservizi nel centro storico - acquedotto, fognature, reti elettriche e telefoniche - era ed è uno dei tasselli più delicati del grande mosaico della ricostruzione. Un progetto da 80milioni di euro: fondi provenienti - in parte - dalla delibera Cipe del 2012 (circa 53 milioni) e in parte da un precedente stanziamento, risalente al 2010, del…
L'inchiesta sulla Commissione Grandi Rischi bis, che vede indagato per omicidio colposo plurimo l'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso (nella foto), si arricchisce di un nuovo e inatteso capitolo. A seguito delle istanze avanzate dalle parti civili, la Procura Generale dell'Aquila ha avocato a sè l'inchiesta, dopo la doppia richiesta di archiviazione da parte dei pm Fabio Picuti e Roberta D'Avolio, e la conseguente presa di posizione motivata delle parti civili dalla constatazione che finora le argomentazioni delle parti…
In queste ore centinaia di lavoratori e lavoratrici ex-lsu in tutto l’Abruzzo stanno ricevendo lettere di licenziamento da parte delle imprese che hanno gestito finora il servizio di pulizia esternalizzato delle scuole. Soltanto a Pescara i lavoratori della Bioclean - due srl che hanno già ricevuto la comunicazione della risoluzione del rapporto - sono più di 40. In tutto l’Abruzzo parliamo di circa 800 persone occupate nei servizi di pulizia degli istituti scolastici che saranno gettati nella disperazione dalle scelte…
Chiudi