Cronaca

Il Tribunale superiore della acque pubbliche - organo giurisdizionale competente a decidere nei processi d'appello delle sentenze dei tribunali regionali delle acque pubbliche - ha accolto il ricorso presentato dal comitato civico “Pro difesa e sviluppo del territorio aquilano” e da altri privati contro il progetto che prevedeva la realizzazione di vasche di laminazione lungo i fiumi Aterno e Raio nelle località, situate nel comune dell'Aquila, di Pettino, Coppito, San Vittorino, Cansatessa e Sassa. Le vasche (o serbatoi) di laminazione…
Pubblichiamo per intero la rassegna stampa andata in onda stamane, venerdì 20 settembre, su Tv Uno, secondo appuntamento frutto di una collaborazione tra NewsTown e la televisione locale, che trasmette sul canale 85 del digitale terrestre e in streaming sul proprio sito web. Appuntamento a venerdì prossimo.
Dopo una seria di indagini durate circa un anno, il GIP del Tribunale di Chieti ha disposto il sequestro preventivo della cava di proprietà della SAD Srl, in località “Foce” nel Comune di Rapino. È stata contestata un’attività abusiva di estrazione: la ditta proprietaria, dal 2009, era autorizzata alla sola lavorazione del materiale già estratto ed accumulato nel sito della cava, ma non all’effettuazione di ulteriori scavi. I lavori di escavazione effettuati illecitamente, erano mascherati da artificiose movimentazioni del terreno.…
"Siamo famiglie che, dopo quattro anni dal sisma, non sanno cosa fare e dove andranno a finire", denuncia, accorata, dentro la sede del Comune dell'Aquila, un'anziana inquilina proprietaria di un appartamento del palazzo appena abbattuto in Via Roma 207, proprio sopra le mura urbiche di Via Vicentini. In base al progetto di recupero di Porta Barete - annunciato dall'amministrazione e suggerito da monsignor Orlando Antonini - lì non sorgerà più "com'era e dov'era" lo stesso palazzo in cui, questa inquilina, comprò casa…
Maria Rita Lorenzetti, ex presidente della Regione Umbria e attuale presidente di Italferr (società del gruppo Ferrovie dello Stato che opera nel settore dell'alta velocità), si trova da stamane agli arresti domiciliari nella sua casa di Foligno (Perugia). L'arresto è scattato nell'ambito dell'inchiesta relativa ai lavori per il nuovo tratto di Firenze della Tav, la linea ferroviaria ad alta velocità. Lorenzetti è indagata dal gennaio 2012, insieme ad altre 30 persone, nell'ambito dell'inchiesta sul passante della Tav in costruzione a…
Chiudi