Cronaca

E' stata annullata stamane la tanto discussa "ordinanza affama randagi", risalente al 22 luglio scorso. La delibera, firmata dal vicesindaco Roberto Riga, imponeva il divieto ai cittadini - tranne le associazioni autorizzate - di dare da mangiare ai numerosi "cani di quartiere" dell'Aquila. Per i trasgressori, multe fino a 500 euro.   Il mondo animalista si scagliò immediatamente contro il provvedimento. In particolare l'associazione Animalisti Italiani Onlus fece presente che l'ordinanza non era conforme né alla legge quadro nazionale 281/91 né…
Continua l'attivismo su Facebook del sindaco dell'Aquila Massimo Cialente. Dopo mesi di semi-silenzio, da qualche settimana il primo cittadino ha nuovamente iniziato a scrivere sul social network. Questa volta l'obiettivo non è la sua maggioranza, che ha attaccato duramente sabato scorso, ma i vigili urbani. "Questa mattina, gentilmente, mi vengono a trovare i vertici di Equitalia, per spiegarmi che il Comune ha un sacco di pagamenti in arretrato - scrive Cialente - sapete gran parte di questa somma, per decine…
Sembra che dopo anni ce ne stiamo liberando. Su Viale Corrado IV, il personale della manutenzione stradale sta finalmente procedendo allo smantellamento dei tralicci della metropolitana di superficie, l’opera mai realizzata voluta dall’ assessore Sergio De Paulis dell’allora giunta Tempesta. Entro circa un anno tutti i lavori di rimozione, rotaie comprese, dovrebbero essere portati a termine. La “grande incompiuta” delle opere aquilane, oltre ad essere diventata il simbolo del malaffare nella gestione comunale di soldi pubblici, ha suscitato, nel corso…
Il prossimo 9 ottobre saranno passati 50anni dal disastro del Vajont. Fra non molto si celebrerà il secondo grado del discusso processo sulla Commissione grandi rischi, condannata in primo grado per aver fornito una rassicurazione disastrosa alla popolazione nell'aprile del 2009. Il 29 ottobre del 1968 si apriva a L'Aquila il processo sulle responsabilità di tecnici e consulenti della diga del Vajont, concluso con pene più lievi di quelle richieste. Il primo grado di questo processo si svolse proprio a…
La vicenda relativa alla centrale a biomasse di Bazzano-Monticchio approderà presto in consiglio regionale. Maurizio Acerbo, consigliere di Rifondazione comunista, ha presentato al presidente Chiodi un'interrogazione nella quale chiede, tra le altre cose, di sospendere tutte le autorizzazioni concesse, fino ad ora, per l'impianto della Futuris, in attesa che la Regione regolamenti in maniera organica, tramite una legge ad hoc, il settore delle biomasse. Attualmente sono 14 le centrali di questo genere che la Regione ha autorizzato a costruire. Quattro di…
Chiudi