Sabato, 08 Ottobre 2016 12:19

L'Aquila: scuola di Preturo su rettilineo pericoloso, genitori in assemblea vanno dal Prefetto

di 
La scuola e il rettilineo La scuola e il rettilineo Google street view

Potrebbe diventare un caso quello delle scuole elementari e materne di Preturo, estrema e frazione a nord-ovest dell'Aquila, che si trovano al termine del rettilineo che congiunge Coppito allo stesso popoloso nucleo abitato.

A denunciare la pericolosità del lungo rettilineo, sul quale è noto che le automobili viaggino ad elevate velocità, sono gli stessi genitori, gli insegnanti e i rappresenti del Consiglio territoriale di partecipazione (Cpt) della frazione. In un'assemblea spontanea nei pressi del complesso scolastico, è stato deciso di denunciare alle autorità competenti, ed in particolare al Prefetto dell'Aquila, lo stato di estrema pericolosità della circolazione stradale nella zona.

"In questo tratto di strada - sottolinea Antonio Nardantonio (Pd), consigliere comunale di maggioranza e originario di Preturo - come già fatto presente decine di volte, gli autoveicoli raggiungono velocità proibitive, malgrado il limite di velocità imposto dalla Provincia negli anni Novanta a seguito di una serie di incidenti stradali gravi, di cui qualcuno mortale. Nei pressi del plesso scolastico non si rinviene la segnaletica orizzontale e verticale di prescrizione per il passaggio pedonale".

E' stata più volte chiesta l'installazione di dissuasori di velocità sulla strada, finora senza successo, perché la Provincia avrebbe risposto che, in base alla legge, è vietato è vietato realizzare sul nastro stradale dossi dissuasori della velocità, come quelli realizzati su viale Corrado IV, in quanto gli stessi potrebbero costituire pericolo per la libera circolazione: "I cittadini di Preturo hanno fatto notare che non dovrebbe esistere alcun pericolo per gli automobilisti dal momento che, proprio la Provincia, ha imposto il limite di velocità a 50 km all'ora", ha ribadito Nardantonio. (m. fo.)

Ultima modifica il Sabato, 08 Ottobre 2016 12:55

Articoli correlati (da tag)

Chiudi