Stampa questa pagina
Giovedì, 01 Marzo 2018 19:54

L'Aquila: centro polifunzionale Canada, l'Adsu revoca la gestione alla società Torrione Volley

di 

L'Adsu L'Aquila ha revocato al Torrione Volley la gestione della cosiddetta "palestra del Canada", il centro polifunzionale, situato vicino il polo universitario di Coppito, donato dal governo canadese dopo il terremoto.

La società sportiva, che aveva vinto il bando per l'affidamento nel 2016 (era stata l'unica a rispondere all'avviso pubblico), non avrebbe pagato all'azienda per il diritto allo studio 7 mila euro di utenze arretrate (luce, acqua, gas) e risulterebbe inadempiente anche nella corresponsione del canone di gestione annuale della struttura.

L'Adsu, rispetto alla precedente gestione, aveva deciso di abbassarlo da 22 mila a 15 mila euro ma in fase di redazione del bando aveva riportato erroneamente la cifra di 1500 euro.

Considerandolo un semplice errore di battitura, l'azienda aveva chiesto in un secondo momento al Torrione Volley di pagare tutti i 15 mila euro incassando però il rifiuto della società. Quest'ultima, sostenendo che l'errore non poteva considerarsi un refuso perché la cifra di 1500 era riportata, sia in numeri che in lettere, in tutto il bando, ha fatto ricorso al Tar.  

Ne è nato un contenzioso che non si è ancora risolto. Nel frattempo, giudicando la società sportiva non ottemeperante agli obblighi previsti dal bando (ma sono molte altre le inadempienze lamentate, relative soprattutto alla manutenzione ordinaria), l'Adsu ha fatto valere il diritto di revoca.

La palestra e l'intero centro, dove c'è anche una sala studio, sono, al momento, chiuse. Lo rimarranno fino a lunedì, quando subentrerà la nuova società alla quale l'Adsu ha deciso di affidare temporaneamente, fino al dicembre 2018 (data di scadenza del bando), la gestione.

L'Adsu sostiene anche di essere creditrice di altri 20 mila euro (frutto sempre di canoni annuali non pagati) nei confronti della Polisportiva Torrione, che però non ha nulla a che vedere con la Torrione Volley, salvo che alcune figure dirigenziali risulterebbero presenti in entrambe le società. Sembra però che almeno questa seconda vicenda sia in fase di risoluzione.

Il centro

Costruito grazie a una donazione di 5 milioni di dollari del governo Canadese, il centro polifunzionale sorge accanto all’ospedale regionale, a due passi dal polo scientifico dell'ateneo.

L'edificio venne inaugurato nel 2010 alla presenza di una delegazione dell'ambasciata canadese di Roma. Durante le fasi di progettazione e di realizzazione del progetto, l'ex sindaco Cialente e l'allora presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, ricevettero anche un'altra delegazione di cui facevano parte il ministro di Stato, Denis Lebel, e il ministro provinciale del Québec, Monique Gagnon-Tremblay.

All'interno dei 2 mila metri quadri della struttura si trovano: una palestra polivalente con annessi ambulatori medici; una biblioteca; sale conferenze; sale riunioni e aule per lo studio e lo svago.

Tutto intorno al Centro sono stati piantati 55 aceri, in ricordo dei 55 studenti universitari morti a causa del terremoto.

Ultima modifica il Venerdì, 02 Marzo 2018 11:27

Articoli correlati (da tag)