Stampa questa pagina
Venerdì, 20 Aprile 2018 13:41

Politiche sociali: presentato il disciplinare per la co-progettazione

di 

Un disciplinare per regolamentare i rapporti tra il Comune dell'Aquila e soggetti del terzo settore nell'ambito delle politiche sociali e redatto sulla base delle nuove normative in funzione della co-progettazione. Il documento, recepito nell'ultima seduta in giunta, è stato presentato oggi in una conferenza stampa dall'assessore alle politiche sociale Francesco Bignotti e dal consigliere comunale di L'Aquila Futura Luca Rocci.

Si tratta di uno strumento che soddisfa la carenza di una specifica normativa di settore che disciplini in modo organico e trasparente i rapporti tra amministrazione comunale e associazioni presenti sul territorio, in attesa della redazione del regolmento vero e proprio che, ha assicurato l'assessore, è già in fase di studio. Il disciplinare fornisce dunque i principi guida intorno ai quali iniziare a strutturare collaborazioni con i soggetti del terzo settore per procedere verso la realizzazione di attività di co-progettazione nell'ambito dei servizi sociali.

Nello specifico, la collaborazione tra comune e associazioni si tradurrà in forme di partenariato, pubblico e privato, o semplice sinergia, per porre in essere azioni nel settore culturale, del turismo e delle innovazioni e in quello delle politiche sociali, con particolare attenzione al welfare locale in termini di lotta alla povertà e sostegno alle famiglie e al reddito. Tra i principi ispiratori del disciplinare invece, compaiono la qualità delle azioni di progettazione - a tal proposito sono previste anche giornate di formazione rivolte a cittadini ed associazioni - e la partecipazione.

"Non è mai mancata collaborazione con realtà del terzo settore - ha affermato Bignotti - già abbiamo firmato un protocollo di intesa con la Asl 1 per la realizzazione del progetto "Durante e dopo di noi". Ma il terzo settore rappresenta un'importante realtà sia sotto il profilo sociale sia sotto quello economico, dal momento che l'attività delle associazioni presenti sul territorio è fondamentale e può coprire quelle mancanze che sono connaturate nella vita di un'amministrazione pubblica. E' necessario dunque porre una disciplina che regoli i rapporti con questi soggetti, circa 200 associazioni operanti nel territorio di riferimento, al fine di valorizzarne ulteriormente il contributo che danno al processo di programmazione e realizzazione dei servizi sociali".

"Il discplinare adottato, propedeutico all'adozione del regolamento vero e proprio, prevede alcuni strumenti innovativi che saranno immediatamente operativi - ha proseguito l'assessore- Tra tutti, l'isitituzione di un albo comunale di associazioni operanti nel terzo settore, suddiviso per categorie di azione, individuate in base alle aree di interesse: famiglie e bambini, disabilità, assistenza, inclusione sociale".

Analogamente all'albo delle associazioni culturali, quello dei soggetti operanti nel sociale si propone di garantire la massima trasparenza dei percorsi, offrendo un duplice servizio ai cittadini e alle associazioni di settore. Il registro, che prevede la possibilità di ampliare in qualsiasi momento la lista delle associazioni, sarà infatti pubblico e facilmente consultabile su una pagina dedicata sul portale del Comune dell'Aquila. Verranno inoltre pubblicati periodicamente tutti i bandi di coprogettazione.

Altra novità prevista dal disciplinare, al fine di assicurare imparzialità e trasparenza, è quella dell'isitituzione di un bilancio sociale partecipativo, uno strumento che andrà a recepire le istanze provenienti dal mondo dell'associazionismo di settore, calandole nel documento di programmazione economica dell'ente.

"Dopo il sisma del 2009 sono state tantissime le associazioni che hanno posto in essere azioni rilevanti nel settore dei servizi sociali - ha concluso il consigliere Luca Rocci - l'adozione del disciplinare risponde anche alla necessità di mettere a sistema tutte queste realtà associative, per valorizzarne le attività e per garantire massima trasparenza".

Articoli correlati (da tag)