Stampa questa pagina
Lunedì, 07 Maggio 2018 13:24

Bandiere Blu d'Abruzzo 2018, premiati nove Comuni: c'è anche Scanno

di 

Nove bandiere Blu per l'Abruzzo quest'anno, una in più rispetto al 2017, grazie all'ingresso, tra i Comuni premiati dalla Fondazione per l'educazione ambientale (Foundation for Environmental Education - Fee), di Scanno (L'Aquila) con il suo lago, uno dei 16 inseriti nella classifica 2018.

Conferma, inoltre, per otto località rivierasche giudicate in base a 32 criteri tra i quali gestione del territorio, impianti di depurazione, gestione dei rifiuti, vivibilità in estate, valorizzazione delle aree naturalistiche. Si tratta di Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi in provincia di Teramo, Fossacesia, Vasto e San Salvo in provincia di Chieti. Tra i 70 approdi premiati dalla Fee nel 2018 arriva la conferma per il porto turistico 'Marina di Pescara', l'unico nel tratto di Adriatico fra San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e Manfredonia (Foggia).

"La conferma del sensibile miglioramento della qualità delle acque nel mare d'Abruzzo" dichiara il sottosegretario regionale Mario Mazzocca "giunge dalla Fee che ha premiato i Comuni di Tortoreto (Spiaggia del sole), Giulianova (Lungomare Zara e Lungomare Spalato), Roseto degli Abruzzi (Lungomare nord, centrale e sud), Pineto (Villa Fumosa, Corfù, S.Maria a valle nord e sud, Torre Cerrano), Silvi (Lungomare Centrale, Parco Marino Torre Cerrano e arenile sud Le Dune new entries 2018), Fossacesia (Fossacesia Marina), Vasto (Punta Penna e Vignola), San Salvo (Marina di San Salvo) e Scanno per il lago (Parco dei salici e Acquevive). La Fee Italia (Foundation for Environmental Education - Fondazione per l'Educazione Ambientale) dal 1987 assegna ogni anno le "Bandiere Blu" secondo svariati criteri basati sulla pulizia del mare e depurazione delle acque, gestione sostenibile del territorio e dei rifiuti, presenza di piste ciclabili, aree verdi, e servizi degli stabilimenti balneari".

 "Il risultato altamente positivo" aggiunge Mazzocca "era stato preannunciato già nel marzo scorso, in occasione dei risultati del tavolo tecnico di balneazione da me insediato e relativo agli adempimenti regionali per la stagione balneare 2018 e alla qualità delle acque marino-costiere".

"A conclusione del tavolo - spiega Mazzocca - l'Esecutivo Regionale varò le risultanze dei campionamenti dell'anno 2017 relative alla qualità delle acque di balneazione. I risultati, incrociati con le precedenti tre annualità, evidenziavano un quadro oltremodo positivo per tutti i centri della costa abruzzese. Sulle 114 attività di prelievo effettuate da Arta in altrettanti punti sottoposti ad analisi, 78 (pari a circa il 70% sul totale) ottennero la qualifica di "Eccellente", percentuale che sale al 78%, se includiamo anche i 15 prelievi con esito "Buono" e addirittura all'85% se consideriamo anche i 7 punti di prelievo qualificati come "Sufficiente". In soli 10 casi (8,5% sul totale) i prelievi evidenziarono una qualità di tipo "Scarso". Un risultato tanto positivo quanto assolutamente impensabile fino a tre anni fa. È indubbio il benefico effetto indotto dai 185 interventi atti a migliorare il sistema depurativo regionale, buona parte dei quali già realizzati e posti in esercizio, per un complessivo investimento di circa 316mln di euro".

"Pertanto, sento il dovere - conclude il Sottosegretario - di tornare a ringraziare i nostri uffici regionali, quelli delle ASL, l'encomiabile supporto tecnico di Arta, le Capitanerie di Porto e tutti i Comuni coinvolti per la tempestiva e fattiva attività coordinata messa in campo".

Articoli correlati (da tag)