Stampa questa pagina
Martedì, 12 Giugno 2018 16:59

Ama, formalizzato il termine per l'affidamento del servizio a fine 2027. Mannetti: "Passo decisivo verso fusione con Tua"

di 

E' stata definitivamente fissata al 31 dicembre 2027 la scadenza dell'affidamento "in house" alla società partecipata Ama del servizio pubblico locale di trasporto su gomma nel territorio comunale dell'Aquila. L'individuazione di tale termine è stata deliberata oggi dalla Giunta comunale, su proposta dell'assessore ai Trasporti, Carla Mannetti.

"L'esecutivo – ha spiegato Mannetti – ha dato attuazione all'indirizzo formulato dal Consiglio comunale con la delibera numero 22 dello scorso 22 marzo. In questo modo, la scadenza dell'affidamento del servizio di trasporto all'Ama viene allineata a quella stabilita dalla Regione per la Tua. Questa è una garanzia importante per i lavoratori, visto che il nuovo termine individuato è molto più ampio rispetto al precedente".

Non solo. "Non è di secondaria importanza – ha chiarito l'assessore – il fatto che, con il provvedimento della Giunta, abbiamo compiuto un passo decisivo verso la fusione con Tua. L'ultimo adempimento del Comune, in materia, è la predisposizione di una perizia asseverata, che è in corso di redazione. Una volta ultimata, la trasmetteremo alla Regione e sarà compito di questo ente procedere agli ultimi adempimenti".

Nei giorni scorsi, Mannetti aveva replicato duramente ai sindacati che hanno proclamato uno "sciopero politico" di 4 ore per il prossimo 14 giugno denunciando, tra le altre cose, la mancata redazione della perizia asseverata di valutazione dell'Ama, oltre, appunto, alla mancata estensione della durata dell'affidamento in house del servizio alla società per l'allineamento con Tua. "Il Comune è adempiente al 100%", aveva assicurato Mannetti: "lunedì prossimo, la Giunta adotterà la delibera definitiva per la individuazione della nuova scadenza contrattuale con l'approvazione dell'addendum relativo alla individuazione della nuova scadenza, il cui atto di indirizzo è stato già approvato dal Consiglio Comunale a fine marzo". Così è andata.

Tra l'altro, all'inizio del mese di maggio è stato dato incarico al dottor Francesco Stringini per redigere la perizia asseverata: le operazioni di redazione della perizia sono in atto e sarà consegnata intorno al 20 di giugno. "In un anno - ha rivendicato Mannetti - è stato fatto quello che la precedente amministrazione non è riuscita a fare in due mandati consiliari. La palla ora passa alla Regione".

Ultima modifica il Martedì, 12 Giugno 2018 17:16

Articoli correlati (da tag)