Stampa questa pagina
Mercoledì, 17 Ottobre 2018 15:00

Mobilità garantita: donato a "Verdeaqua nuovi orizzonti" un mezzo per il trasporto di persone con disabilità

di 

Garantire una migliore mobilità a persone non autosufficienti o con disabilità. A questo scopo l'azienda PMG, che si occupa di mobilità garantita, ha donato alla cooperativa "Verdeaqua nuovi orizzonti" un pulmino, attrezzato di pedana, che permetterà alla onlus di prestare gratuitamente il servizio di trasporto di anziani e disabili. Il tutto grazie all'intervento di sponsor privati che hanno contribuito all'acquisto del mezzo.

La cerimonia di consegna del veicolo, fornito in comodato d'uso gratuito, è avvenuta questa mattina davanti a Palazzo Fibbioni, alla presenza dell'assessore alle Politiche sociali Francesco Cristiano Bignotti, del presidente della cooperativa sociale "Verdeaqua nuovi orizzonti" Bruno Di Cecco, della vice presidente Annalisa Manella e della responsabile del progetto "Mobilità garantita" della Provincia dell'Aquila Alda Sabina Antolini.

L'iniziativa, che ha il patrocinio del Comune dell'Aquila, è stata definita dall'assessore Bignotti "meritevole e necessaria", alla luce delle tante problematiche afferenti il settore della mobilità. "Le strategie e le azioni nel campo della mobilità sono molto importanti per una città come L'Aquila che, dopo il sisma del 2009, si presenta come una città territorio con esigenze logistiche particolari -ha spiegato Bignotti- se poi si parla di disabilità o di persone anziane non autosufficienti, la domanda di servizi sociali legati alla mobilità cresce notevolmente, specie nelle frazioni. Sosteniamo quindi queste iniziative che permettono anche di rendere effettiva la vita di relazione contribuendo a migliorarne la qualità".

L'iniziativa permetterà alla cooperativa "Verdeaqua nuovi orizzonti" di implementare e migliorare le attività di assistenza ad anziani e disabili. L'obiettivo è sviluppare il progetto in futuro per offrire nuovi servizi utili a ridurre la frammentazione del tessuto sociale generata dal sisma. "Con questo nuovo veicolo -ha affermato Bruno Di Cecco- potremo, nel primo periodo, migliorare l'assistenza a persone disabili o non autosufficienti offrendo loro un adeguato mezzo di trasporto per raggiungere la scuola o le strutture sanitarie. Il nostro obiettivo è quello di creare un servizio di taxi sociale gratutito rivolto a persone vulnerabili e che contrubuisca a trasformare le attività quotidiane, come andare a fare la spesa, in momenti di aggregazione e socialità".

Articoli correlati (da tag)