Stampa questa pagina
Lunedì, 07 Gennaio 2019 15:47

Pediatri in Valle Subequana, Tordera: "Entro marzo ripristino delle migliori forme assistenziali"

di 

Dal 1° gennaio scorso centinaia di bimbi nell'area della Valle Subequana sono rimasti senza pediatra dopo il pensionamento di due dottoresse nell'area peligno - sangrina. L'azienda sanitaria, negli ultimi giorni del 2018, ha cercato di trovare un sostituto per la sede di Castelvecchio Subequo, dove si trova il distretto sanitario, ricevendo solo dinieghi. Per questo - nell'impossibilità di portare i propri figli da pediatri i cui ambulatori distano diverse decine di chilometri dalla residenza, in condizioni atmosferiche anche proibitive - è partita la mobilitazione delle famiglie con una raccolta firme e una diffida alla Asl 1.

Ma l'azienda - ha chiarito il manager Rinaldo Tordera - “ha da tempo intrapreso ogni azione prevista dalla normativa al fine di assicurare a tutti i piccoli assistiti, anche a quelli del comprensorio subequano, cure mediche territoriali il più possibile di prossimità. Sino al conferimento di incarichi in favore di nuovi pediatri - ha spiegato Tordera - i genitori dei bambini assistiti da quelli cessati hanno la possibilità di effettuare scelte in favore dei pediatri operanti nel territorio considerato, superando anche il massimale raggiunto dagli stessi: dal prossimo 16 gennaio e fino all’individuazione della relativa zona carente, uno di questi aprirà, ogni mercoledì dalle 9:30 alle 12:00, uno studio secondario presso il poliambulatorio distrettuale di Castelvecchio Subequo".

È altresì importante tener conto del fatto che per i bambini al di sopra dei sei anni "è possibile la scelta d’un medico di assistenza primaria le cui competenze danno garanzia di cure del tutto adeguate".

Nel prossimo mese marzo, "nel rispetto d’una tempistica che comunque non avrebbe potuto essere più breve”, ha tenuto a ribadire il manager, “la ASL procederà alla rilevazione delle zone carenti con pieno ripristino delle migliori forme assistenziali e della più ampia facoltà di scelta”

Articoli correlati (da tag)