Stampa questa pagina
Domenica, 27 Gennaio 2019 17:00

L'Aquila, il circolo PD di Sassa: "Amministrazione ha abbandonato le frazioni"

di 

"Il nostro circolo, attraverso il lavoro di ascolto e condivisione permanente sul territorio, torna a denunciare una situazione di preoccupante e gravissimo abbandono delle nostre frazioni da parte dell'attuale amministrazione Pierluigi Biondi".

La denuncia è del circolo PD di Sassa che parlo di abbandono materiale, da un lato, "che sta portando ad un progressivo peggioramento delle condizioni di degrado: viabilità precaria e segnata da manutenzione saltuaria o assente, mancanza della raccolta differenziata, abbandono di edifici strategici, sversamenti del sistema fognario senza depurazione direttamente in natura. Quest'ultimo fatto dovrebbe preoccupare non poco la nostra amministrazione e la società che gestisce il ciclo idrico poiché si incorre in pesanti sanzioni, financo a trasgredire la severa normativa nazionale in materia ambientale". Un abbandono politico dall'altro: "ciò che colpisce è l'assoluto silenzio e la totale mancanza di presenza sul territorio dei rappresentanti istituzionali che compongono la giunta Biondi e dei loro sostenitori. Molti di loro non sono semplici turisti della politica, molti di loro non sono semplici procacciatori di voti, ma residenti che vivono nelle nostre frazioni e che dunque ben conoscono le condizioni di degrado e abbandono. Perché tacciono? Perché ignorano le richieste di ascolto?".

Ferisce poi l'intelligenza dei cittadini - aggiunge il circolo dem di Sassa - "la singolare tempestività con cui invece certi giovani amministratori si ricordano di certe 'emergenze' solo in tempo di campagne elettorali, denunciandole come se fossero loro all'opposizione. Questo non fa bene alla città e non fa bene all'amministrazione. Lo scenario è tanto più grave e preoccupante se si pensa che in questa campagna elettorale, al silenzio degli amministratori, si somma il blocco della ordinaria attività amministrativa. La corsa ai voti dei candidati, soggetti di spicco della giunta Biondi, lascia orfana la città dei suoi custodi e aggrava ancor di più le condizioni di degrado in cui le frazioni già soffrono in "tempo di pace". Passano i mesi, passano le sicumere e i toni da campagna elettorale permanente, ma i problemi restano, insieme a questo silenzio assordante e a questa ostentata volontà di non ascolto. Eppure dicevano che sarebbero stati gli amministratori di tutti. Oggi non sono neppure gli amministratori di se stessi. Il nostro dubbio resta: se questa sia un'amministrazione".

Ultima modifica il Domenica, 27 Gennaio 2019 17:08

Articoli correlati (da tag)