Stampa questa pagina
Giovedì, 07 Marzo 2019 13:25

Pescara, inaugurato il Treno Verde e rinnovato il protocollo nazionale d'intesa "Green Station"

di 

Il Treno Verde di Legambiente è arrivato alla stazione di Pescara Centrale, dove sosterà fino a domani, venerdì 8 marzo.

"La green station di Pescara Centrale" si legge in una nota dell'associazione "diventa sempre più il centro della sostenibilità ambientale, turistica e di mobilità innovativa, dove le buone intenzioni incontrano le buone pratiche e diventano esperienze virtuose a sostegno dei territori tramite progetti che abbiano finalità sociali d'interesse collettivo per la salvaguardia ambientale, per promuovere turismo attivo sostenibile, educativo, naturalistico, storico e culturale, per la riscoperta culturale e per far crescere l'importanza di alcuni valori che i nostri territori conservano".

"È questa l'idea alla base del progetto "Green station" che trova in Pescara l'essenza del protocollo d'intesa sottoscritto da Legambiente, Ferrovie dello Stato Italiane e Rete Ferroviaria Italiana per il recupero delle parti  impresenziate delle stazioni, rinnovato a bordo del Treno Verde, il convoglio ambientalista di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane, realizzato con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che è arrivato ieri a Pescara (dove sarà in sosta al binario 1  della stazione Centrale fino all' 8 marzo)".

"Un viaggio lungo i binari della Penisola per raccontare la mobilità sostenibile, ridurre l'inquinamento (secondo il principio europeo "chi inquina paga"), puntare sull'intermodalità e sull'elettrico, a partire dai trasporti pubblici e dalla sharing mobility, con l'obiettivo di dar voce ai tanti protagonisti (aziende, start up, istituzioni, associazioni e territori), esempi di buone pratiche nella mobilità sostenibile che percorrono già questa strada".

"Inoltre, sul Treno Verde, autorità, cittadini, aziende e start up hanno firmato il Manifesto per una mobilità a zero emissioni, dieci impegni per cambiare volto alle aree urbane e dare avvio a questa rivoluzione, a partire dall'adozione in ogni città di ambiziosi Piani Urbani di Mobilità Sostenibile: spostarsi con il mezzo di trasporto più utile e senza inquinare; promuovere viaggi a piedi; riconquistare zone da togliere alle auto, per ridisegnare lo spazio come bene comune, puntando innanzitutto sulla sicurezza; muoversi con più mezzi e con la sharing mobility per una mobilità socialmente sostenibile e con zero inquinamento".

"All'incontro di  ieri erano presenti Marco Alessandrini, Sindaco del Comune di Pescara; Mario Mazzocca, per il Parco Nazionale della Majella; Fabiano Aretusi, Vice presidente dell'Area Marina Protetta Torre del Cerrano; Alfonso Di Fonzo, Presidente ITS Mobilità sostenibile-polo innovazione logistica e trasporti Regione Abruzzo; Marcello Squicciarini, Direttore PMC-Polo Trurismo Regione Abruzzo; Roberto Iezzi, funzionario Dipartimento Turismo Regione Abruzzo; Lido Legnini, Presidente Vicario della camera di Commercio Chieti Pescara; Giuseppe di Marco, Presidente Legambiente Abruzzo; Stefano Ciafani, Presidente nazionale Legambiente; Lorenzo Barucca, coordinatore nazionale economia civile Legambiente; Ilaria Maggiorotti, Responsabile Direzione Asset Management e Controllo di Gestione RFI; David Denti resp. pianificazione e contrattualistica Ecopneus; Pasquale Angelini, Resp. Enel Eventi Abruzzo e Molise".

"Il progetto Greenstation per il riuso delle stazioni impresenziate disegna un nuovo ruolo sociale alle stazioni all'interno della comunità - ha dichiarato il Presidente di Legambiente Stefano Ciafani -. Non più solamente luogo di partenza e di arrivo ma spazi sociali per generare relazioni ed economia civile. Grazie al progetto Green Station- ha continuato Ciafani - Legambiente è riuscita a trasformare aree prima abbandonate nelle stazioni di Potenza, Brenna Alzate, S.Stino di Livenza, Anzio e Pontecagnano, oltre ovviamente a quella di Pescara, mettendo in pratica azioni di rigenerazione urbana che hanno l'obiettivo di promuovere la sostenibilità su diversi fronti".

"Con l'apertura dell'info point di promozione turistica dei Parchi e con i nuovi spazi dedicati alla bici e alla micro-mobilità elettrica - aggiunge Giuseppe Di Marco, Presidente Legambiente Abruzzo - la stazione centrale di Pescara diventa sempre più green e nello stesso tempo il centro nevralgico della promozione dell'Abruzzo Verde d'Europa e hub reale di interconnessione della mobilità sostenibile. Inoltre, la neo Legambici ci permette di realizzare una rete regionale e nazionale dei circoli di Legambiente più attenta e strutturata al mondo della bici e della mobilità dolce".

Queste alcune delle attività che verranno costruite di volta in volta nella Green Station in accordo con i circoli territoriali di Legambiente e FS:

Ri-HUB - 8 ERRE: è un progetto modulare che si costruisce grazie ad azioni specifiche sui territori supportando la creazione di un ecosistema favorevole al progresso economico e civile coinvolgendo gli attori del territorio (scuole e università, imprese, associazioni, cittadini e pubblica amministrazione). Oltre a citare le 4 erre dei rifiuti (Riduci, Ripara, Riusa, Ricicla) tocca i temi della rigenerazione urbana e sociale (Rigenera, Ripensa, Riabilita, Riparti).

Volontari per Natura e Green Hub: progetto nazionale che punta a promuovere il volontariato e a sviluppare la pratica della cittadinanza attiva e della citizien science attraverso la partecipazione diretta dei cittadini alle campagne di monitoraggio ambientale.

Sportello informativo per Turismo Sostenibile: Tra le altre cosi si occupa di  valorizzare la qualità, cogliendo la specificità del settore turistico e la sua articolazione in strutture piccole e qualificate;   estendere l'uso razionale delle risorse naturali; sostenere la mobilità collettiva e leggera; la sicurezza degli alimenti, ma puntare anche sulle specificità del territorio (che spesso sono il motivo del viaggio), ed i prodotti tipici, i beni artistici, culturali e ambientali del luogo.

Eco-Sportello: è uno sportello informativo dedicato ai temi dell'energia, dei rifiuti e degli "acquisti verdi". Gli interlocutori privilegiati di Ecosportello sono le Pubbliche Amministrazioni e gli Enti Locali ma anche cittadini e istituzioni per i quali svolge un ruolo di consulenza e di supporto tecnico e normativo anche attraverso il proprio sportello di prima risposta.

Bike station e Cicloporti: sono postazioni di bike sharing e assistenza al ciclista strategicamente situate. L'iniziativa è volta a valorizzare ancora di più il fascino delle coste, piccoli comuni e delle riserve naturali, mostrando che il nostro Paese e la nostra Regione possono essere all'altezza di un mercato internazionale del turismo dove la richiesta di vacanze sostenibili è in continua crescita.

Gruppo di Acquisto biologico e solidale: Organizzazione e gestione di un gruppo d'acquisto biologico e solidale di filiera corta.

Book Crossing per il viaggiatore: La possibilità per chi è in transito di lasciare e trovare libri.

Il programma completo del Treno Verde della sosta pescarese del Treno Verde.

Giovedì 7 Marzo 2019

10.30 Workshop "La Mobilità Sostenibile in Abruzzo"

Relazione "Strategie Urbane di Sviluppo Sostenibile delle città capoluogo abruzzesi attuate con le risorse dell'Asse VII del POR FESR 2014-2020" a cura dei Comuni di L'Aquila, Chieti, Pescara e Teramo

Valorizzazione  "Esperienze e buone pratiche regionali a confronto"

Intervengono: Trenitalia, Università degli Studi De L'Aquila, ITS MO.ST, Polo regionale Inoltra Logistica e Trasporti, PMC - Polo regionale turismo, Comuni, Regione, Camere di Commercio, EcoMod e aziende private

All'interno presentazione del  del protocollo di intesa "Per la promozione e la diffusione della Mobilità Sostenibile" tra Legambiente, ITS MO.ST e Polo Inoltra Logistica e Trasporti

Venerdi 8 Marzo 2019

10.30 FLASH MOB "Mobilità sostenibile e clima" con Legambiente LEGAMBICI

Articoli correlati (da tag)