Stampa questa pagina
Mercoledì, 13 Marzo 2019 14:34

San Salvatore: ecco Dignicap, il "casco" che salva i capelli in chemioterapia

di 

Un “casco” refrigerante per preservare i capelli delle donne sottoposte a chemioterapia.

Il macchinario si chiama “Dignicap” ed è stato donato al reparto di Oncologia dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila grazie a una raccolta fondi promossa dalle associazioni “Morena una farfalla per sempre” e “Una storia felice”.

Una sottoscrizione iniziata due anni e mezzo fa, che, con il passare del tempo, si è allargata, registrando un numero sempre crescente di adesioni - tra cui quella, molto importante per il contributo apportato, del gruppo ultrà dell’Aquila Calcio Red Blue Eagles – e arrivando infine a toccare la cifra di 54mila euro, a soli 3mila euro dal traguardo prefissato dai promotori a inizio avventura (57mila euro).

Un risultato andato oltre le più rosee aspettative, tanto che Giuseppe Signorile, presidente dell’associazione “Morena, una farfalla per sempre” (onlus di base a Teramo che raccoglie fondi e dona materiale ai reparti oncologici degli ospedali italiani), ha annunciato, nella conferenza stampa di presentazione di “Dignicap”, la donazione di un secondo macchinario identico, che verrà consegnato a giugno.

“Con 250mila euro, che sembrano tanti soldi ma che non sono una cifra impossibile da trovare per le istituzioni” ha detto Signorile, la cui associazione ha donato al reparto di Oncologia del S. Salvatore anche due poltrone per la chemioterapia, due televisori e tre computer  “si potrebbero comperare due macchinari del genere a ogni ospedale abruzzese, in modo da mettere fine ai pellegrinaggi dei malati da un ospedale all’altro. Spostamenti che sono pesanti da affrontare, perché dolorosi e dispendiosi”.

L’alopecia causata dalla chemioterapia non è un problema marginale, come troppo spesso viene visto, anche da molti dottori.

Al contrario, determina nelle donne ansia e stress e accentua ancor di più la nausea, il dolore e la fatica legate al trattamento. "A volte" ha sottolineato il primario del reparto di Oncologia, il professor Corrado Ficorella "può anche essere un deterrente alle cure. Non di rado molte pazienti rifiutano di curarsi per paura di perdere i capelli".

A spiegare il funzionamento di Dignicap  - il macchinario è stato brevettato in Svezia e attualmente è usato, in  Italia, da una decina di ospedali - è stata la dottoressa Katia Cannita: "Il didpositivo consiste in una cuffia di silicone contenente un liquido refrigerante che raffredda gradualmente il cuoio capelluto, determinando così un effetto vaso costrittore sui vasi sanguigni che lo irrorano. In questo modo, gli effetti collaterali della chemioterapia si riducono. Nella sperimentazione condotta su pazienti affette da carcinoma alla mammella, si è visto che questo trattamento riusciva a bloccare la caduta dei capelli nel 80% dei casi. La particolarità di Dignicap è che è dotato di due sensori, per cui l'abbassamento della temperatura, che viene portata fino a 4°, avviene lentamente, in modo da evitare cefalee e altri disagi. La sperimentazione è stata condotta su donne malate di cancro al seno" ha specificato la dottoressa Canniti "il dispositivo può essere usato anche su pazienti colpite da altre forme di tumori".

Il trattamento anti-caduta reso possibile da Dignicap è contestuale alla somministrazione della chemioterapia e può durare da mezz'ora a massimo un'ora e mezza. Le donne che desiderano riceverlo non devono pagare nulla.

La nuova procedura  - alla quale potranno sottoporsi tutti i malati oncologici - verrà introdotta nel giro di pochi giorni, il tempo necessario a terminare la formazione del personale ospedaliero all’uso del macchinario.

Alla conferenza stampa di presentazione di Dignicap erano presenti, oltre ai dottori Ficorella e Canniti e al presidente della onlus "Morena, una farfalla per sempre", anche il manager della Asl L'Aquila Rinaldo Tordera, il prorettore dell'Università dell'Aquila Carlo Masciocchi, il sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi e l'assessore al Bilancio della Regione Abruzzo Guido Liris.

Ultima modifica il Mercoledì, 13 Marzo 2019 20:39

Articoli correlati (da tag)