Stampa questa pagina
Mercoledì, 10 Aprile 2019 08:50

Parcheggio in viale Duca degli Abruzzi: ecco perché l'ipotesi non pare fattibile

di 

Nei giorni scorsi, vi abbiamo illustrato il progetto di parcheggio multipiano su viale Duca degli Abruzzi, al posto dell'ex istituto tecnico femminile, presentato all'amministrazione comunale dall'associazione 'L'Aquila centro storico'. Abbiamo svelato, in particolare, gli elaborati allegati al progetto, che porta la firma di un giovane ingegnere, Angelo Aloisio, dottorando al dipartimento di Ingegneria civile (Diceaa) dell’Università dell’Aquila [qui, l'approfondimento].

In sostanza, la proposta prevede la demolizione del vecchio istituto scolastico - rimasto gravemente danneggiato a seguito del terremoto - e la costruzione, nello stesso sedime, di un parcheggio urbano di 6 piani, di cui 2 al di sopra del livello di Viale Duca degli Abruzzo e 4 interrati dotati di rampe - per un’altezza complessiva di 17 metri. Un nuovo edificio destinato a contenere circa 570 posti auto, con tre ingressi indipendenti: uno su Viale Duca degli Abruzzi, uno su via Branconio e l’ultimo su viale Nizza, in corrispondenza dell’università.

Ebbene, a margine della conferenza stampa di presentazione del sito internet del Pums, il piano urbano della mobilità sostenibile in via di definizione, l'assessore Carla Mannetti, presente il sindaco Pierluigi Biondi, si è detta disponibile a prendere in considerazione il progetto: tuttavia - ha tenuto a chiarire il primo cittadino - "serve la volontà dell’amministrazione provinciale e, comunque, ne andrà approfondita l'effettiva utilità" stante il progetto di un parcheggio multipiano su viale della Croce Rossa che sarà collegato con un ascensore al polo di San Basilio. 

A quanto appreso, però, la Provincia ha già avviato l'appalto di progettazione per l'abbattimento e la ricostruzione dell'edificio dell'ex istituto tecnico femminile, con i 7.4 milioni di euro stanziati dal Cipe con delibera 48/2016. Tra l'altro, l'ipotesi avanzata dall'Ente è di trasferire nel nuovo edificio, una volta ricostruito, l'istituto tecnico per geometri (oggi istituto tecnico 'Costruzioni, Ambiente e Territorio'), e questo per diverse ragioni: la prima, riportare studenti in centro storico; la seconda, per una valutazione di compatibilità tra gli spazi che saranno disponibili e le effettive esigenze dell'istituto; la terza, per 'decongestionare' il polo di Colle Sapone, dato che i geometri afferiscono al 'da Vinci - Colecchi', stante l'idea, col tempo, di lasciarvi gli istituti a maggiore crescita, e cioé l'istituto 'Andrea Bafile' e l'istituto 'Amedeo d'Aosta'. 

Insomma, se l'amministrazione comunale dovesse accogliere il progetto di parcheggio a viale Duca degli Abruzzi si andrebbe in 'conflitto' col procedimento avviato dalla Provincia che, a quel punto, dovrebbe fermare l'appalto di progettazione, con i fondi già stanziati che andrebbero rimodulati. Davvero difficile a credersi. Piuttosto, l'apertura della Giunta comunale pare un modo per non sbattere la porta in faccia all'associazione 'L'Aquila centro storico' in un momento di forte criticità nel rapporto tra amministrazione e commercianti del centro storico. 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 10 Aprile 2019 09:32

Articoli correlati (da tag)