Sabato, 03 Agosto 2019 14:19

Ragazzo senegalese accoltellato, la solidarietà della Cgil L'Aquila: "Restiamo umani"

di 
Francesco Marrelli, segretario provinciale Cgil L'Aquila Francesco Marrelli, segretario provinciale Cgil L'Aquila

La Cgil della provincia dell'Aquila esprime solidarietà a Sadio Camara, il ragazzo senegalese aggredito e accoltellato a Pettorano sul Gizio. Camara è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Pescara.

"Sadio" si legge in una nota del sindacato "è un difensore dei diritti dei migranti, un attivista per i diritti civili e sociali, sostenitore delle battaglie della Cgil e animatore di tante iniziative. Noto è il suo impegno nell'associazione Ubuntu Onlus".

Sono in corso le indagini per l'individuazione dei responsabili, "ma tutto lascia intendere che la matrice sia razzista, in un contesto politico e sociale che, fomentando l'odio e la violenza, ha oltrepassato i limiti della convivenza civile e pacifica".

"L'episodio, di una gravità inaccettabile, deve riportare alla luce ed in primo piano il tema dell'immigrazione nel nostro territorio; un tema da affrontare con razionalità, ma anche con umanità e solidarietà. Di ciò va assunta piena consapevolezza".

L'attuale momento storico deve considerare l'accoglienza come un valore assoluto, respingendo  ogni episodio di violenza  e xenofobia.

"La Cgil annuncia nelle prossime ore iniziative pubbliche di mobilitazione, e chiederà un incontro con le istituzioni preposte (Prefettura e Questura), allo scopo di sensibilizzare la società civile ad una maggiore riflessione su quanto accaduto".

Ultima modifica il Domenica, 04 Agosto 2019 11:55

Articoli correlati (da tag)

Chiudi