Venerdì, 30 Agosto 2019 14:23

Donazioni internazionali, L'Aquila ringrazia gli Stati che hanno aiutato

di 
S. Maria del Suffragio, restaurata grazie a una donazione della Francia S. Maria del Suffragio, restaurata grazie a una donazione della Francia

Ammontano a oltre 20 milioni di euro le donazioni promosse dagli Stati stranieri in favore dell'Aquila per sostenere la ristruzione post terremoto.

Una grande gara di solidarietà internazionale per ricordare la quale il Comune ha organizzato, per martedì 10 settembre alle 16 a Palazzo Pic Alfieri, una cerimonia alla quale saranno presenti ambasciatori e rappresentanti dei governi dei Paesi che hanno dato un proprio contributo.

L'evento è stato presentato dal sindaco Pierluigi Biondi, dall'assessore al Turismo con delega ai Rapporti internazionali Fabrizia Aquilio, il presidente dei Solisti Aquilani Fabrizio De Agostini Dragonetti de Torres e Fabrizio Pica Alfieri.

Ad oggi hanno assicurato la propria partecipazione gli ambasciatori di Francia, Estonia e Russia e i vice ambasciatori di Canada, Australia e Germania. Aveva dato la propria disponibilità anche l'ambasciatore giapponese ma la sua presenza è ancora da confermare mentre Israele, Argentina e Kazakistan invieranno in rappresnetanza alcune delegazioni.

Nella lista dei "donatori", c'è chi è stato più o meno generoso. Alcune donazioni sono state il frutto di impegni e accordi ufficiali tra Stati, altre sono state propiziate, organizzate e gestite dai governi anche se poi i soldi sono stati materialmente versati da privati. 

Alle donazioni in denaro - che hanno contribuito, in massima parte, alla realizzazione degli interventi di recupero di alcuni dei beni culturali danneggiati dal terremoto - vanno poi aggiunte anche le donazioni di mezzi, di progetti o altre forme di sostegno meno "visibili" e tangibili. Come quelle offerte dall'Argentina, che ha finanziato alcune borse di studio universitarie.

Di seguito, la lista di tutte le principali donazioni:

- Francia: 3 milioni 250mila euro (cofinanziamento restauro chiesa S. Maria del Suffragio)
- Kazakistan: 1 milione 700mila euro (cofinanziamento restauro oratorio S. Giuseppe dei Minimi)
- Russia: 9 milioni (restauro Palazzo Ardinghelli e chiesa S. Gregorio Magno)
- Germania: 3,5 milioni di euro (restauro chiesa S. Pietro Apostolo) + 1,9 milioni per costruzione Casa Onna (fondi privati coordinati da ambasciata)
- Israele: 70mila euro (cofinanziamento del centro polivalente universitario di Campo di Pile)
- Argentina: finanziamento borse di studio per studenti argentini che hanno eseguito i rilievi strutturali per il recupero della chiesa di S. Maria dei Raccomandati
- Giappone: 6,6 milioni di euro (cofinanziamento PalaJapan e costruzione auditorium del conservatorio Casella)
- Estonia: 100mila euro (macchinari ospedale S. Salvatore)
- Canada: 4,5 milioni (costruzione centro polivalente universitario) + 1,2 milioni per acquisto strumentazione facoltà Biologia
- Australia: 3 milioni (finanziamento frutto di una raccolta fondi promossa dalla comunità italo-australiana e dal governo che servirà a finanziare il teatro del nuovo parco urbano di Piazza D'Armi)

Ultima modifica il Venerdì, 30 Agosto 2019 19:00
Chiudi