Stampa questa pagina
Venerdì, 20 Settembre 2019 14:35

Univaq dice stop alla plastica e distribuisce 20mila borracce agli studenti

di 

"Riusa, Riduci, Rispetta". Questo lo slogan scelto dall'Università degli Studi dell'Aquila per il lancio della campagna #StopSingleUsePlastic. Dal prossimo due ottobre, circa ventimila borracce di alluminio per l'acqua sostituiranno le bottiglie di plastica. Saranno distribuite gratuitamente al personale docente e amministrativo e agli studenti in regola col pagamanto delle tasse e possessori della Carta Studenti, già disponibile nelle filiali Bper.

L'iniziativa ecologista dell'Ateneo aquilano, resa possibile grazie a un investimento di circa quarantamila euro, prevede, oltre a misure per disincentivare l'uso degli articoli in plastica monouso, anche un potenziamento della rete di fontanelle di acqua potabile all’interno delle sedi delle facoltà, che sarà realizzata in collaborazione con i tecnici della rete idrica Gran Sasso Acqua.

A presentare l'iniziativa la Rettrice Paola Inverardi, il Rettore eletto Edoardo Alesse, e il Direttore Generale Univaq Pietro Di Benedetto.

"Lo stop all'uso delle bottigliette usa e getta rappresenta un atto concreto in linea con i principi del protocollo d'intesa siglato da Marevivo, Conferenza dei rettori delle Università Italiane (CRUI) e Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare (CoNISMa) con cui gli l'ateneo aquilano, insieme ad altre istituzioni universitarie italiane, si impegna a collaborare per sensibilizzare e educare alla tutela ambientale, favorendo l’eliminazione della plastica - ha spiegato Inverardi - E' importante che l'Università investa tangibilmente su inziative necessarie per la salvaguardia del futuro delle prossime generazioni".

"Guardo alla giornata di oggi come all'inzio di una serie di azioni che porteranno l'Università dell'Aquila a diventare un Ateneo all'avanguardia per l'attenzione alle tematiche legate alla salvaguardia ambientale - il commento del Rettore eletto Alesse, che ha inteso sottolineare come l'iniziativa rifletta le posizioni in tema di sostenibilità ambientale, alimentare e in fatto di mobilità espresse in campagna elettorale e alla base delle future poltiche accademiche.

Obiettivo ultimo, come detto, è la diffusione di una cultura della sostenibilità nell'utilizzo delle risorse ambientali. "E' in quest'ottica - ha precisato Di Benedetto - che si inquadra la scelta di installare fontanelle, all'interno e all'esterno delle nostre sedi, che renderanno accessibile acqua tracciabile e prelevata direttamente dalle condutture dell'acquedotto, il che consentirà di avere acqua fresca senza l'utilizzo di strumenti di raffreddamento, risparmiando quindi sul consumo energetico". Riguardo ai tempi di realizzazione, si dovrà attendere l'ultimazione del progetto e l'affidamento dei lavori.

Di Bendetto ha concluso ricordano come la Carta Studenti, che permetterà di ricevere gratuitamente la borraccia di alluminio che sotituirà le bottiglir di plastica "garantisca l'accesso a numerosi servizi relativi ai rapporti di pagamento con l'Ateneo ma anche alle pratiche di rimborso. Si può ritirare grtuitamente presso le filiali Bper previa compilazione di un format online".

Ultima modifica il Venerdì, 20 Settembre 2019 14:51

Articoli correlati (da tag)