Mercoledì, 26 Marzo 2014 15:04

L'Aquila, "Parco delle acque": una nuova zona verde a Borgo Rivera

di 
Alfredo Moroni Alfredo Moroni

Un’area di 5000 mq, nel cuore di Borgo Rivera, verrà riqualificata ed adibita a parco urbano. Si chiamerà “Parco delle acque Italo Grossi”, in ricordo del presidente del consiglio comunale scomparso. Sorgerà sui terreni sovrastanti la fontana delle 99 cannelle, da poco acquistati dall’amministrazione da privati.

A presentare stamane l’idea progettuale, sono stati il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente e l’assessore con la delega al verde pubblico Alfredo Moroni, nel corso di una conferenza stampa tenutasi proprio all’interno dell’area individuata. Il progetto, che rientra in quello più ampio di riqualificazione e ristrutturazione dei parchi cittadini – Parco del Castello, Murata Gigotti, Parco del Sole - è stato finanziato con i fondi del Dipartimento di Protezione civile nazionale, stanziati con Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri per opere finalizzate a prevenire il dissesto idrogeologico. Approvato in via preliminare nel 2011, ha poi ottenuto il definitivo via libera, mediante delibera di giunta, alla fine dello scorso anno. 

"La realizzazione del parco è un ulteriore passo in avanti per la riqualificazione di questa zona, particolarmente cara agli aquilani ed importantissima anche dal punto di vista storico perché legata alla nascita della città, e che quindi, deve essere restuita alla comunità" ha spiegato Moroni.

Si tratta di un progetto che prevede, oltre alla messa in sicurezza dell’intera zona, ricchissima di acqua e caratterizzata da numerosi terrazzamenti e dislivelli, anche interventi finalizzati a stimolare il turismo e la realizzazione di iniziative di carattere culturale.

Progetto alla mano, Moroni ha illustrato nello specifico gli interventi: "Verrà realizzato un parco avventura e un percorso pedonale. Con il ripristino del verde, poi, quest’area diventerà il luogo ideale per i concerti e le iniziative culturali che annualmente vengono svolte all’interno del perimetro della fontana delle 99 cannelle. È inoltre prevista una zona per la ristorazione".

L’idea è quella di pubblicare, già da domani, un bando per un concorso internazionale di progettazione al fine di affidare a privati la ristrutturazione dei ruderi di una vecchia conceria presente all’interno dell’area. Realizzazione e gestione dell’area, avverrà, dunque, tramite project financing, un procedimento del tutto simile a quello già utilizzato per la riqualificazione di Piazza D’Armi, per un costo complessivo di circa 900mila euro.

Il Sindaco ha assicurato che le risorse sono già iscritte nel bilancio. Sarebbe possibile, dunque, far partire immediatamente il concorso di idee. Inoltre, sempre secondo il primo cittadino, verrà garantita la partecipazione dei cittadini per quanto riguarda la valutazione dei progetti da realizzare.

Durante l'incontro il Sindaco ha anche raccontato, ai giornalisti presenti, l'incontro di ieri tra le istituzioni locali del cratere e il governo Renzi, i cui contenuti sono stati anticipati ieri sera da NewsTown.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Marzo 2014 16:02

Articoli correlati (da tag)

Chiudi