Lunedì, 03 Agosto 2020 10:56

Incendi, al sesto giorno di emergenza arriva finalmente la pioggia

di 
Via Francia Via Francia

E' finalmente arrivata la pioggia a dare tregua ai boschi delle montagne aquilane devastate dagli incendi.

Poco dopo le 19, sull'Aquila si è abbattuto un violento temporale che dovrebbe finalmente aver posto fine alle fiamme che ancora, per tutta la giornata, non avevano dato tregua, svalicando anche, da Monte Pettino, verso S. Giuliano.

Il bilancio dei roghi, finora, è drammatico: ottocento ettari di montagna andati in fumo, un fronte complessivo di circa 4 km di lunghezza, composto da focolai isolati che hanno reso complicato un intervento omogeneo.

Le operazioni di spegnimento erano riprese all'alba, dopo una notte di paura e preoccupazione per i residenti dei quartieri di Pettino e Cansatessa: molti erano scesi in strada mentre le fiamme, ben visibili da ogni parte della città, avvolgevano la sommità di Monte Pettino.

Al sesto giorno di emergenza, dei due fronti, ne era rimasto sostanzialmente uno. Nella frazione di Arischia, infatti, aveva fatto sapere il primo cittadino Biondi in mattinata, l'incendio era ormai sotto controllo, seppure non del tutto domato.

Nel corso della giornata la situazione era migliorata anche a Cansatessa. A Pettino invece, il quadro era rimasto critico.

Nonostante l'imponente spiegamento di forze, il bosco aveva continuato a bruciare. Nel corso della giornata le fiamme e i focoloai, alimentati e spostati dal vento, si erano ulteriormente abbassati verso le abitazioni. Per tutta la mattinata il fronte del fuoco era avanzato anche verso est, cioè verso la Crocetta e verso la montagna S Giuliano, distrutta, 13 anni fa, da un altro incendio,. Era stata la chiusa la strada che porta verso il sentiero di Madonna Fore (foto sotto).

strada madonna fore

Nelll'area che sovrasta via Francia, tra le più critiche di questa giornata, il fronte del fuoco era arrivato a un centinaio di metri dalle prime abitazioni. Stessa situazione a via del Castelvecchio.

Oggi sono stati al lavoro sei canadair, 3 elicotteri, 100 vigili del fuoco, 60 volontari di Pc con 20 mezzi ripartiti in 12 squadre, 50 alpini del Nono Reggimento e 25 unità del Comune dell'Aquila.

Squadre di volontari e vigili del fuoco continueranno a presidiare le zone sensibili, comprese via Francia e via della Rocchetta, per garantire l’incolumità dei cittadini. La sala operativa vigilerà tutta la notte.

2020 - 08 - 04 sentiero pino solo

via castelvecchio

2020 - 08 - 04 casa di mamma e papà

linee tagliafuoco

Ultima modifica il Martedì, 04 Agosto 2020 23:01

Articoli correlati (da tag)

Chiudi