Stampa questa pagina
Lunedì, 10 Agosto 2020 21:56

Coronavirus, i dati nazionali: 259 nuovi casi, numeri in calo (ma con meno tamponi). 4 le vittime

di 

Oggi in Italia sono stati riscontrati 259 nuovi casi di Covid, in calo rispetto ai 463 di ieri, con 26.432 tamponi (ieri erano stati 37.637).

Quattro le vittime in più, per un totale di 35.209. I ricoveri in terapia intensiva sono attualmente 46 (uno in più rispetto a ieri), mentre gli ospedalizzati con sintomi sono 779, 16 in più di ieri. Il totale dei casi a oggi è di 250.825, mentre il totale degli attualmente positivi è di 13.368.

8 nuovi casi in Toscana, età media 27 anni

Nuovamente in discesa dopo il balzo di ieri - ma pure con metà test eseguiti, 1.387 contro 2.784 - i nuovi casi di coronavirus in Toscana: sono 8 i contagiati (pari allo 0,1% in più) registrati oggi contro i 61 di domenica, per un totale complessivo in regione di 10.652 positivi da inizio pandemia. L'età media degli 8 casi odierni è di circa 27 anni e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 25% è risultato asintomatico, il 75% pauci-sintomatico. 3 delle 8 positività sono relative a persone rientrate da un periodo di vacanza all'estero. Stabili i guariti, a quota 8.997 (84,5% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 518, +1,6% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi: il dato dei pazienti morti è pertanto stabile a 1.137. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Relativamente alle 61 positività registrate ieri, «grazie all'efficace tracciamento dei contatti effettuato dagli operatori dei Dipartimenti di prevenzione delle tre Asl toscane - spiega la Regione -, sono stati posti in isolamento domiciliare 217 persone». Complessivamente poi sono 501 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (6 in più rispetto a ieri, più 1,2%). Altre 1.586 (9 in più rispetto a ieri, più 0,6%) sono anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 17 (2 in più rispetto a ieri, più 13,3%), 1 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Piemonte, più guariti che positivi in 24 ore, nessun decesso

Per il secondo giorno consecutivo non si registrano decessi di persone positive al coronavirus in Piemonte, dove nelle ultime 24 ore sono segnalati venti nuovi contagi. I guariti tornano a superare i nuovi ammalati: l'Unità di crisi regionale ne segnala 32 in più rispetto a ieri. Se dunque dall'inizio della pandemia i decessi restano 4.136, i positivi salgono a 31.888 e i guariti a 26.304, con altri 639 piemontesi. Tra i venti nuovi positivi, la metà (10) sono asintomatici; 16 sono contatti di caso e 4 sono importati. I ricoverati in terapia intensiva sono tre, dato stabile da alcuni giorni. I ricoverati non in terapia intensiva sono 87 (+2 rispetto ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 719, mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 522.100, di cui 286.771 risultati negativi.

In Lombardia nessun decesso, rallentano i contagi

Nessun decesso, 31 nuovi casi positivi (di cui 6 “debolmente positivi” e 1 a seguito di test sierologico) su 9.343 tamponi effettuati, a fronte dei 71 di ieri con 3.000 tamponi in meno: questi i dati lombardi di oggi sulla diffusione del Covid, che vedono anche aumentare i guariti e dimessi, che sono 72, e un calo di 5 pazienti in terapia non intensiva. A Como, Lecco, Sondrio e Varese si registrano zero contagi, mentre «sembra rientrato - si legge nella nota della Regione - anche il focolaio nel mantovano», dove i nuovi contagi sono 2. A Milano i nuovi casi sono 4, tutti in città, a Bergamo 3, a Brescia 7, in Monza e Brianza 2, a Pavia 1.

39 nuovi casi in Emilia-Romagna, un morto

Sono 39 (dei quali 22 asintomatici) i nuovi casi di contagio da coronavirus in Emilia-Romagna, rilevati nelle ultime 24 ore, a fronte di 4.156 tamponi. Lo rende noto la Regione, che comunica anche che c'è stato un nuovo decesso, in provincia di Piacenza. Dei 39 nuovi casi più della metà (20) erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone. Sono dieci i casi positivi di persone di rientro dall'estero. I numeri più elevati si registrano a Bologna (14 casi) e a Modena (10). A Bologna 5 sono casi di rientro dall'estero (di cui 2 riconducibili al focolaio già noto dei ragazzi in vacanza a Malta, mentre 3 casi sono di una famiglia che aveva viaggiato a Parigi), 4 casi sono legati all'attività di tracciamento collegata a casi già noti, 3 sono lavoratori della logistica rientranti nello screening regionale di categoria, mentre 2 sono i casi sporadici. A Modena, invece, 3 casi sono legati a un focolaio in famiglia, 3 riguardano i rientri dall'estero, 2 sono stati individuati grazie allo screening regionale sulle categorie più a rischio (nello specifico, i lavoratori del comparto carni) e un caso è legato a un contatto stretto con un positivo già noto di un'altra provincia. Un ultimo caso, infine, è stato ricondotto a uno dei focolai relativi ai rientri di giovani dalle vacanze in Grecia. I casi attivi sono 1.791 (31 in più di quelli registrati ieri) restano 4 i pazienti in terapia intensiva, cala invece il numero di quelli ricoverati negli altri reparti Covid: 79.

Articoli correlati (da tag)