Stampa questa pagina
Domenica, 22 Novembre 2020 18:23

G. Sasso, Piccinini: "Nessun inquinamento delle acque potabili"

di 

“In riferimento ad alcune notizie di stampa, sulla messa in sicurezza dei pozzetti d’ispezione del canale di drenaggio della risorsa idrica di competenza della Gran Sasso Acqua spa e sulla qualità delle acque, è opportuno fare chiarezza”.

E’ quanto dichiara il presidente della società partecipata, Alessandro Piccinini, dopo che il Forum abruzzese dei movimenti per l'acqua aveva denunciato la presenza di fuliggine e gas di scarico nella captazione sul versante aquilano.

“La qualità dell’acqua captata dal massiccio del Gran Sasso” spiega il presidente “è monitorata e controllata in continuo, prima dell’immissione in rete, da un laboratorio analisi e da sei misuratori qualitativi collegati con il sistema di sicurezza e difesa igienica, che assicurano la messa a scarico in automatico dell’acqua. Ad oggi” aggiunge Piccinini “i risultati delle analisi effettuate hanno sempre registrato il rispetto dei parametri di legge, inoltre tutto il sistema di captazione è dotato di telecontrollo che rileva in tempo reale sia i parametri qualitativi, che idraulici, oltre ai livelli dei serbatoi. Non c’è dunque nessun inquinamento delle acque potabili che riforniscono la collettività, la cui sicurezza è salvaguardata dai sistemi di controllo della Gran Sasso Acqua spa”.

“Per quanto riguarda la messa in sicurezza dei pozzetti” riporta ancora il presidente “a seguito dei sopralluoghi ispettivi del Comando Noe di Pescara, l’azienda ha immediatamente sollecitato la necessità d’intervento per la messa in sicurezza dei pozzetti al Tavolo tecnico, competente sulla valutazione tecnico-economica, ai firmatari del Protocollo d’Intesa e agli enti coinvolti, avviando, a seguito di una corposa corrispondenza, la procedura di gara con scadenza, per la presentazione delle offerte, fissata al 27 novembre prossimo”.

“Gran Sasso Acqua spa” conclude Piccinini “ha avviato la procedura pubblica della messa in sicurezza non essendo più procrastinabile l’intervento, ma nonostante i solleciti e le interlocuzioni, l’azienda non ha ancora ricevuto l’autorizzazione di Strada dei Parchi spa e del Ministero Infrastrutture e Trasporti a eseguire i lavori di manutenzione e della messa in sicurezza all’interno della galleria”.

Articoli correlati (da tag)