Venerdì, 11 Dicembre 2020 11:23

Film di Natale, lo streaming che verrà, la terza stagione sotto l’albero

di 
Immagine da Wolfwalkers Immagine da Wolfwalkers

CHE CI VEDIAMO - Per tenerci in casa ce la stiamo mettendo tutta, i cinema non rappresenteranno una meta di evasione natalizia post prandiale, chiusi come tutti gli altri luoghi dello spettacolo dal vivo: “In tutta Europa i lavoratori delle arti e dello spettacolo cercano di sopravvivere alle restrizioni imposte dalla seconda ondata della pandemia, nonostante il disinteresse di molti governi e l’insufficienza delle misure adottate per sostenerli”, si legge su Internazionale di questa settimana che riporta uno speciale di Le Monde.

Sotto l’albero, per non lasciare spazio alla terza ondata di Covid-19, arrivano film e serie tra le varie piattaforme, per famiglie, single, conviventi di qualsiasi assortimento.

Solo a titolo di esempio: Mank di David Fincher su Netflix, l’episodio speciale Trouble don't last always della serie Euphoria su Sky Atlantic e Now TV, L'incredibile storia dell'isola delle Rose di Sidney Sibilia su Netflix, The Prom di Ryan Murphy su Netflix, COPS – Una banda di poliziotti di Luca Miniero su Sky Cinema e Now TV, Ma Rainey's Black Bottom di George C. Wolfe su Netflix, The Midnight Sky di George Clooney, su Netflix, Soul di Pete Docter su Disney+, Fuori era primavera di Gabriele Salvatores su RaiPlay, Wolfwalkers-Il popolo dei lupi di Tomm Moor e Ross Stewart su Apple+.

L’ANNO CHE VERRÀ, AL CINEMA - Ci sentiamo come agli sgoccioli della seconda ondata/stagione del nuovo Coronavirus, in attesa di sapere se uscirà la terza, con tutto il suo carico di colpi di scena, non solo sanitari e vaccinali.

Iniziamo con diciassette film che dovevano uscire nei cinema nel 2021 e, invece, saranno contemporaneamente trasmessi in streaming. Warner Bros. ha deciso così; verranno trasmessi su Hbo Max, anche Dune di Denis Villeuve e Godzilla vs Kong. Protesta Christopher Nolan e protesta Legendary Enterteinment, la casa di produzione che ha cofinanziato con Warner alcuni titoli costosi. Nolan fa sapere che registi e attori “hanno lavorato per anni a questi progetti, a cui tenevano molto e che erano stati pensati come esperienze da vivere sul grande schermo…e ora vengono usati come risorse per lo streaming, senza che nessuno venisse contattato”, riporta Giovanna Branca su Il manifesto, ironia della sorte Tenet di Nolan è stato il film sul quale la stagione cinematografica autunnale del 2020 aveva scommesso per riportare il pubblico in sala e sappiamo come è andata. Male. E ancora: anche Tenet dal 15 dicembre sarà in streaming.

MA ANCHE A TEATRO, NEI MUSEI… - A proposito di piattaforme, il Ministero dei beni e attività culturali e del turismo darà avvio ad un nuovo canale con un’offerta che va “dagli scavi di Pompei al Palio di Siena, da Capodimonte alla Mostra del cinema di Venezia, dai musei e le mostre di arte al teatro, ai concerti, al cinema, passando per la Visual art, le performance, gli Uffizi, la musica leggera, il turismo, l'opera, il balletto o il territorio. Tutto con un sistema di ticketing, a cura di Chili (che già lo fa per i film al cinema o in streaming) per chi, ad esempio, voglia assistere alle opere o ai concerti al teatro alla Scala in presenza fisica o in streaming dall'estero, e poi la possibilità di acquistare merchandising (sempre grazie al know how di Chili), promozioni, vouchering, per una iniziativa che intende in primis aiutare tutto il comparto, fiaccato dal Covid-19 e dalle chiusure, e poi diventare una fonte di reddito alternativa, aggiuntiva e non sostitutiva, quando tutto tornerà alla normalità” si legge su Italia Oggi.

La nuova piattaforma per la cultura sarà controllata al 51% da Cassa Depositi e Prestiti, con nove milioni di euro, e al 49% da Chili, la piattaforma di streaming cinematografico che metterà un controvalore di nove milioni come know how, inoltre, la piattaforma riceverà un importante finanziamento di dieci milioni di euro da parte del Miibact, grazie a fondi stornati dal Recovery fund.

Tra i commenti quello del compositore Nicola Piovani che cita Strehler: “Spero che la messa in onda dei miei spettacoli teatrali possa indurre qualche spettatore al rimpianto di non essere stato presente fisicamente lì quella sera, che gli susciti la nostalgia del non esserci”, su Repubblica intervistato da Rodolfo di Giammarco. Su Wired: “se ospiti contenuti altrui sei un aggregatore di produzioni (mai sentito parlare di YouTube o Facebook Watch?) e potrai monetizzare con gli strumenti che quelle piattaforme offrono da molti anni (pubblicità, visualizzazioni, vendita di biglietti), se li produci ti servono un sacco di soldi”, Simone Cosimi si interroga sul modello economico alla base di un esperimento del genere.

Tosca Musk, sorella del più celebre Elon, l’uomo delle Tesla e vagheggiatore della terraformazione di Marte, ha messo su un canale dedicato al cinema romantico-erotico, Passionflix, con un modello di business molto promettente.

OSCAR, LUNGA MARCIA - L’Italia ha indicato Notturno di Gianfranco Rosi per la nomination all'Oscar come miglior film straniero. La Commissione di selezione, istituita dall'Anica, è composta da Nicola Borrelli, Simone Gattoni, Paolo Genovese, Carlo Poggioli, Cristina Priarone, Gloria Satta, Baba Richerme.

Inoltre il film di Rosi è entrato nella cinquina finalista come miglior film indipendente ai British Indipendent Film Award, negli ultimi tre anni, nella stessa categoria hanno vinto Parasite, Roma, Moonlight, poi premiati anche agli Oscar. Sembrerebbe poi che la cerimonia degli Oscar 2021 si svolgerà “in presenza”. Lo ha annunciato un portavoce dell'Academy of Motion Arts and Sciences in esclusiva a Variety. Il 25 aprile 2021 nel Dolby Theater di Los Angeles, con 3.400 posti, potrebbe esserci il pubblico, vedremo; una parte della regia dell’evento dovrebbe essere affidata al regista Steven Soderbergh.

Tratto da: Hai letto di... #93- frankenstein discrezionale di notizie di cinema, 4-11 dicembre 2020.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi