Mercoledì, 27 Gennaio 2021 18:07

Una proposta di legge popolare per punire la propaganda di fascismo e nazismo: raccolta firme anche all'Aquila

di 

Una legge per punire chi fa propaganda di fascismo e nazismo anche online.

"Legge Antifascista Stazzema" è il nome del progetto che sta portando avanti il comune toscano segnato da una delle più tragiche stragi di civili messe in atto dai militari tedeschi nell'agosto del 1944.

"Chiunque propaganda i contenuti propri del partito fascista o del partito nazionalsocialista tedesco è punito con la reclusione da sei mesi a due anni. La pena è aumentata di un terzo se il fatto è commesso attraverso strumenti telematici o informatici": è questo l'estratto della proposta di legge di iniziativa popolare avanzata dal sindaco di Stazzema Maurizio Verona.

Alla pagina anagrafeantifascista.it si possono trovare tutte le informazioni.

"La nostra proposta rispetto alla legge Mancino" spiega il sindaco di Stazzema Maurizio Verona "mira a colpire precisamente determinate fattispecie di reato, configurando così pene certe. Ci sono forme consolidate di propaganda fascista che sono impunite e la proposta di legge le evidenzia. I reperti storici non sono contemplati, se sono per finalità di studio, di conservazione museale o di ricerca".

"Abbiamo inviato il modulo a tutti i municipi italiani - continua il sindaco Verona - . Ad oggi stiamo coprendo circa il 90% delle amministrazioni e i numeri sono in crescita. I cittadini possono recarsi nel proprio palazzo comunale, agli uffici urp o all'anagrafe elettorale, dipende dalle disposizioni, ma per qualsiasi informazione basta contattare il comune di residenza. Per aderire è necessario firmare il modulo di proposta di legge fornendo i propri dati anagrafici. La normativa prevede un minimo di 50mila firme, noi ci siamo dati il termine del 31 marzo per arrivare a questa soglia. La nostra pagina facebook 'Legge Antifascista Stazzemà è già arrivata a 11 mila membri, all'interno è possibile avere chiarimenti su ogni dubbio inerente alla proposta".

Dove firmare al Comune dell'Aquila: a palazzo Fibbioni tutti i giorni dalle 8:00 alle 13:45 e il martedì e mercoledì anche il pomeriggio dalle 115:30 alle 17:30. Per informazioni si può telefonare al numero 0862 645217.

Ultima modifica il Martedì, 02 Febbraio 2021 15:56

Articoli correlati (da tag)

Chiudi