Stampa questa pagina
Martedì, 09 Febbraio 2021 15:28

Variante Sassa, firmato accordo di programma tra Comune e Provincia

di 

Con la firma dell’accordo di programma tra Comune e Provincia dell’Aquila inizia l'iter di un’opera attesa da decenni dalla popolazione di Sassa che migliorerà la viabilità e, di conseguenza, la qualità della vita dei residenti.

Oggetto dell'intesa siglata questa mattina dal sindaco del capoluogo abruzzese, Pierluigi Biondi, e dal presidente della Provincia, Angelo Caruso, la strada provinciale n. 1 Amiternina, la cosiddetta "variante". Presente alla cerimonia anche il consigliere provinciale con delega alla viabilità per l’area aquilana e consigliere comunale, Luca Rocci.

I fondi per l'opera, pari a 1,6 milioni di euro, saranno messi a disposizione dalla Provincia mentre il Comune, in qualità di soggetto attuatore, si occuperà dei lavori del nuovo tratto stradale, che avrà una lunghezza di circa 700 metri.

“Quello odierno è un esempio di collaborazione istituzionale concreto e funzionante, che va oltre intenti vacui e senza sostegno amministrativo e gli annunci che nel corso degli anni si sono succeduti, a danno di Sassa. Grazie all'intervento sarà possibile decongestionare l’area dal traffico veicolare e accedere agevolmente al nuovo polo scolastico. - spiega il sindaco Biondi – Da un lato la disponibilità della Provincia e dall’altro la responsabilità di cui si è caricata la struttura comunale è stato possibile formalizzare un accordo in tempi rapidi. Ringrazio, pertanto, il presidente Caruso, il consigliere Rocci, le strutture dirigenziali e gli uffici tecnici per il raggiungimento di questo importante, primo, traguardo”.

“L’accordo di programma per la variante di Sassa, sottoscritto questa mattina, – dichiara il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso - dimostra la capacità della politica di sostenere le necessità dei cittadini, mentre la celerità di risoluzione di questa annosa problematica avvalora l’esigenza di trovare soluzioni efficaci per il bene comune. Doveroso, infine, un ringraziamento a tutti gli attori che hanno partecipato al delicato e complesso processo attuativo dell’iter burocratico, finalmente avviato a una rapida cantierizzazione” dichiara il presidente Caruso.

“Esprimo piena soddisfazione per l’accordo di programma sottoscritto in data odierna tra l’amministrazione della Provincia dell’Aquila e il Comune dell’Aquila, – dichiara il consigliere delegato alla viabilità, Luca Rocci – un’infrastruttura attesa da anni che agevolerà la circolazione stradale in un’area della città particolarmente popolata migliorandone, altresì, l’intero assetto urbanistico, che prevede la costruzione di un polo scolastico. Ringrazio per la disponibilità il Presidente della Provincia e il Sindaco della città capoluogo per l’intesa raggiunta e i relativi settori tecnici per il superamento delle numerose difficoltà incontrate”, sottolinea il consigliere Rocci.

Sulla base del Documento Preliminare alla Progettazione approvato dalla Provincia, il Comune dell’Aquila ha già avviato la procedura negoziata, mediante l’invio delle lettere d’invito, sia per la redazione dello studio di fattibilità tecnico economica e progettazione definitiva sia per le indagini geologiche. La scadenza per l'affidamento è il 20 febbraio.

Una volta approvata la progettazione esecutiva sarà espletato l’appalto per l’affidamento congiunto della progettazione definitiva e per l’esecuzione dei lavori con il ricorso alla procedura dell’appalto integrato

La nota dei consiglieri Palumbo e Romano e del segretario del circolo Pd di Sassa Quirino Crosta

"Ha vinto Sassa e la sua comunità, ha vinto la tenacia. Abbiamo ottenuto il risultato di un accordo di programma che, insistentemente, abbiamo chiesto a Sindaco e Presidente di provincia. Tuttavia un accordo è solo un atto amministrativo, nonostante sia stato lanciato in pompa magna. Un accordo di programma non è una strada, nè una scuola, nè un piano. E mancano ancora tutti e tre. Manca il coinvolgimento, l'informazione, manca la decenza di includere la gente di Sassa in queste scelte".

Ad affermarlo, in una nota congiunta, sono i consiglieri comunali di opposizione Stefano Palumbo (capogruppo Pd) e Paolo Romano (capogruppo Italia Viva) e il segretario del circolo Pd di Sassa Quirino Crosta.

"Non accetteremo di lasciarci piovere addosso il progetto di una strada senza senso. Abbiamo da sempre chiesto un progetto organico, con il coinvolgimento diretto nelle scelte progettuali delle nostre comunità e di quanto abbiamo già prodotto negli ultimi anni. Abbiamo una proposta organica, già tracciata e definita nelle sue linee generali da decine di assemblee pubbliche e di progettazione partecipata. Fino al 24 agosto siamo stati proponenti e animatori dell'avvio di un percorso di partecipazione con l'Assessora Carla Mannetti all'interno del PUMS, il piano urbano della mobilità sostenibile. All'incontro hanno partecipato l'assessora, col consigliere Rocci e il Dirigente Nicolino D'Amico per la provincia. Ma c'eravamo anche noi insieme a residenti, cittadini e cittadine. Tuttavia quest'ultima compagine è stata completamente esclusa dal processo successivo, inspiegabilmente interrotto dal Sindaco Biondi nella sua incontrollabile smania di controllo. Percorso trasformato due mesi dopo da un'unica, disorganizzata e rimediata riunione con la presenza di 2 ex  amministratori a lui vicini e 3 consiglieri dell'ex CTP (dimessosi nel marzo 2018). Non abbiamo visto nessun confronto e nessun coinvolgimento di chi da anni si spende per questo programma. E non accetteremo proposta senza che la popolazione sia informata e coinvolta".

Ultima modifica il Martedì, 09 Febbraio 2021 21:50

Articoli correlati (da tag)