Stampa questa pagina
Lunedì, 03 Maggio 2021 13:25

L'Aquila, inaugurato il nuovo centro vaccini Covid di S. Vittorino

di 

Entra in funzione oggi il nuovo centro vaccinazioni anti Covid allestito all'interno nella scuola edile Ese-Cpt di S. Vittorino, sulla statale 80. Sostituirà quello di via Ficara, che è stato dismesso.

L'inaugurazione è avvenuta questa mattina alla presenza, tra gli altri, del dg della Asl Roberto Testa, del direttore del dipartimento Prevenzione Domenico Pompei, del presidente dell'Ese-Cpt Gianni Cirillo, del segretario regionale della Fillea Cgil Riccardo Zelinotti (in rappresentanza di tutti i sindacati), e del presidente dell'Ance L'Aquila Adolfo Cicchetti.

L'allestimento del nuovo hub vaccinale è stato possibile, infatti, in virtù di una convenzione stipulata tra la Asl e la scuola, ente paritario di cui fanno parte l'Ance e i sindacati.

Il centro di S. Vittorino sarà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19 (festivi compresi) e ospiterà 9 linee di somministrazione, il cui obiettivo è quello di inoculare 800 dosi al giorno, con l'ambizione di arrivare fino a mille. Potrà contare su spazi (oltre 2mila metri quadri) e parcheggi (350 posti auto) più ampi rispetto a quelli del musp di via Ficara - che presentava diversi problemi logistici - e di un'ingresso e un'uscita per le auto separati. Gli ambulatori per la somministrazione dei vaccini si trovano al piano terra terra dello stabile “Campus dell’Edilizia”.

La Asl precisa che tutti coloro che si erano prenotati per il vaccino e dovevano presentarsi a via Ficara dovranno recarsi a S. Vittorino. Rimarrà invece in funzione l'hub di Bazzano. 

L'apertura del centro vaccinale è coincisa anche con quella della nuova sede della scuola di formazione, che, dopo un iter molto accidentato, durato anni, è diventata una realtà.

I lavori, ripartiti nel 2017 dopo essere stati a lungo fermi, sono stati ultimati pochi mesi fa. Il costo complessivo dell'intervento è stato di 4 milioni e 350mila euro, di cui 2 milioni a carico della Regione e 2 milioni e 334 mila a carico dell'Ente Scuola Edile.

La scuola edile organizza corsi in materia di sicurezza (ai sensi del dl 81 del 2008), corsi di formazione (per operatori di macchine complesse, pronto soccorso, antincendio, Rspp, Rls, preposti di cantiere ecc.) e corsi professionalizzanti (di apprendistato, bonifica amianto, catrongessisti, piastrellisti, lavorazione pioetre, fibre di carbonio ecc.).

Il nuovo complesso si compone di due edifici: uno, grande 2800 metri quadri, distribuito su due livelli, è adibito a uso didattico e ospita aule e laboratori; un secondo, grande 950 metri quadri e distribuito su tre livelli, ospita invece i 6 alloggi e la foresteria per gli studenti e i docenti.

L’Aquila: operai edili ed imprese insieme per la collettività

Ancora una volta il settore edile si mostra tra i più reattivi rispetto alla pandemia.

Dopo essere stato tra i primi ad aver sottoscritto i protocolli anti COVID e dopo aver costituito i Comitati territoriali di verifica sull’applicazione dei Protocolli stessi, in linea con le indicazioni nazionali, nella nuova sede della Scuola di formazione del settore edile, costruita anche grazie al contributo dei lavoratori edili, Fillea-CGIL, Filca-CISL, Feneal-UIL e Ance, associazione con la quale condividono pariteticamente la gestione dell’Ente, hanno dato luogo all’inaugurazione del nuovo hub vaccinale.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione i tre sindacati di categoria, rappresentati rispettivamente da Riccardo Zelinotti (Fillea-CGIL), Pietro Di Natale (Filca-CISL) e Luigi Di Donato (Feneal-UIL) hanno espresso la propria soddisfazione nell’essere riusciti a mettere a disposizione dell’intera città e della collettività, grazie all’impegno degli operai edili, un punto di vaccinazione strategico utile al contenimento del contagio e che sarà il luogo di vaccinazione dei lavoratori del settore dal momento in cui la normativa nazionale e la disponibilità materiale di dosi di vaccino lo consentiranno.

Biondi: "Presto altre importanti novità"

“Sono molto contento di questa inaugurazione. Il Comune lascia il testimone in mani solide, che potranno contare su una struttura in grado di soddisfare a pieno le esigenze della popolazione”.

È il commento del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“Con spirito di collaborazione abbiamo messo a disposizione della Asl il musp di via Ficara per consentire l’avvio immediato della campagna di immunizzazione. Con il nuovo punto vaccinale, frutto di un costante dialogo tra le istituzioni, viene fornita una risposta puntale all’utenza e si superano le criticità, di cui eravamo ben consapevoli, registrate con l’ex asilo nei pressi dell’ospedale, soprattutto in ordine ai parcheggi e alle aree di attesa. Grazie alla disponibilità di Ance e dell’Ente scuola edile, per cui ringrazio i rispettivi presidenti, Adolfo Cicchetti e Gianni Cirillo, medici, infermieri e cittadini si avvarranno di un edificio di assoluto valore, ben allestito e funzionale”. “Oltre all’attività svolta nei grandi hub è necessario rendere capillari le vaccinazioni in tutta la provincia e nelle aree più periferiche, come ho detto a più riprese. I vaccini devono essere un diritto garantito per tutti, a prescindere dall’età, dalle condizioni di salute e dal luogo in cui si risiede. Nessun centimetro del territorio provinciale deve essere lasciato indietro: è un impegno che ho preso sia come sindaco della città capoluogo di regione sia come presidente del comitato ristretto dei sindaci. A tal proposito a breve ci saranno importanti novità per le nostre comunità”.

Pietrucci (Pd): “Finalmente un Hub vaccinale all’altezza delle necessità”

“Il nuovo hub vaccinale di San Vittorino, dotato di un parcheggio adeguato alla richiesta e di ampi locali utili anche all’attesa dei cittadini, risponde finalmente a quel modello organizzativo e funzionale accogliente e inclusivo per cui mi sono sempre battuto e si pone quale risposta adeguata rispetto all’incremento della capacità vaccinale sul territorio”.

Lo afferma in una nota il consigliere regionale del Pd Pierpaolo Pietrucci.

“L’inaugurazione di questo nuovo punto vaccinale - prosegue - è un risultato che sento anche un po’ mio e di tutta la mia comunità politica, da sempre preoccupati e scettici verso l’enorme inadeguatezza, soprattutto nei riguardi di anziani e disabili, dei locali precedentemente allestiti in via Ficara”.

“Il mio ringraziamento va all’Ance che ha individuato e messo a disposizione la nuova struttura, testimoniando, ancora una volta, l’impegno profuso dall’Associazione nazionale costruttori fin dall’inizio della situazione emergenziale. Ringrazio anche il Manager e il Direttore sanitario della Asl che hanno centrato l'obiettivo di andare incontro alle necessità della popolazione e dei sanitari impiegati in questo enorme sforzo, tenendo in debita considerazione le nostre riflessioni e le contestuali denunce sulla scarsa idoneità del punto vaccinale di via Ficara. Non da ultimo voglio cogliere l’occasione per ringraziare tutto il personale sanitario e amministrativo della Asl con al loro fianco i medici volontari: sono loro il vero cuore pulsante di questa operazione di portata storica”.

“Oggi abbiamo avuto l’ennesima conferma che la collaborazione tra istituzioni e la considerazione per le altrui riflessioni sono sempre più fondamentali nella buona attività amministrativa e politica e nella lotta contro il virus”, conclude Pietrucci.

Pezzopane (Pd): “Si apre nuova fase di programmazione della campagna vaccinale”

“L’inaugurazione di questo centro vaccinale, apre una fase nuova ed importante di programmazione della campagna di vaccinazione dalla parte dei cittadini e delle cittadine. Ecco la civiltà e la Sanità con la S maiuscola”.

Questo il commento di Stefania Pezzopane, deputata Dem.

“Una inaugurazione felice - prosegue - frutto anche di sollecitazioni e richieste che abbiamo fatto in questi mesi, quando in più occasioni abbiamo segnalato che la struttura di Via Ficara era inadatta ed insufficiente”. “Il nuovo centro a San Vittorino presso la Scuola Edile, è ospitato in una bella struttura, frutto di uno splendido lavoro di tanti. Ringrazio, tutta la Direzione Asl, gli uffici tecnici, Ance per il generoso contributo e la sua scuola edile, il presidente Adolfo Cicchetti e tutta l’importante organizzazione”.

“Il centro è moderno, ben organizzato, luminoso e arredato con gusto e semplicità, colorato ma senza inutili sfarzi. È il luogo giusto per accogliere i cittadini e per far lavorare bene medici, personale sanitario e volontari che stanno dando anima e corpo. Finalmente un parcheggio adeguato e niente barriere architettoniche. Buona vaccinazione e buon lavoro a tutti”, conclude Pezzopane. 

Ultima modifica il Martedì, 04 Maggio 2021 12:13

Articoli correlati (da tag)