Stampa questa pagina
Sabato, 07 Maggio 2022 19:16

Comune dell’Aquila aderisce a due progetti contro la violenza sulle donne, l'Associazione Donatella Tellini: "Bene, ma il Centro antiviolenza è in attesa da anni di un contributo strutturale"

di 

Per sostenere azioni integrate di contrasto alla violenza sulle donne l’amministrazione comunale ha aderito questo mese a due importanti progetti, in partenariato con altri enti e associazioni della regione Abruzzo, che saranno candidati all’avviso pubblico del Dipartimento per le Pari Opportunità del 4 febbraio scorso per la prevenzione della violenza maschile e la presa in carico integrata di donne e minori da parte delle reti operative territoriali.

Il primo progetto è “Abruzzo 4 Women”, proposto dall’Università degli Studi dell’Aquila in forma associata con l’Università di Teramo, l’Università D’Annunzio di Chieti-Pescara, nonché con il Gran Sasso Science Institute e l’associazione "Donatella Tellini ETS". È destinato agli studenti abruzzesi con l’obiettivo generale di contribuire, attraverso un processo educativo attivo, alla creazione e al consolidamento di una cultura basata sui valori e sul rispetto dell’alterità, che possa diffondere e radicare comportamenti di prevenzione e di contrasto alla violenza, anche attraverso forme di comunicazione innovative e più dirette.

Il progetto avrà una durata di 12 mesi, a partire dal prossimo anno scolastico, con un costo presunto di 180 mila euro.

“ERA – Reti Operative per le donne che subiscono violenza” è il titolo del secondo progetto al quale ha aderito l’amministrazione comunale, che avrà durata di 24 mesi con un budget di 200 mila euro. È promosso dalla cooperativa sociale Alpha e dal coordinamento Antigone dei centri antiviolenza e delle case rifugio dell’Abruzzo, che prevede l’implementazione di interventi a supporto di donne e minori vittime di violenze all’interno del servizio di Pronto Intervento Sociale.

Il progetto sarà realizzato in partenariato con la Regione Abruzzo e con i 5 centri antiviolenza riconosciuti (l’associazione Ananke onlus di Pescara, la cooperativa sociale Alpha di Chieti, l’associazione Non sei sola di Ortona, la cooperativa sociale Alpha di Sulmona e l’associazione Donatella Tellini dell’Aquila) e prevede l’adesione di prefetture, tribunali, procure e questure, oltre che dei Comuni di Pescara, Chieti, Ortona, Castel di Sangro, Guardiagrele, Sulmona e Francavilla al mare.

"Grazie, grazie, grazie! Ringraziamo sentitamente il Comune per aver resa pubblica la sua adesione a ben 2 progetti del Dipartimento delle Pari Opportunità, che, forse, saranno approvati", la risposta in una nota dell'Associazione Donatella Tellini; di questi progetti l'Associazione, che comprende la Biblioteca delle Donne e il Centro Antiviolenza, è partner "e forse, una tantum, riuscirà a condividere ed utilizzare parte delle risorse finanziarie progettuali. Vogliamo ricordare, però, che il Centro antiviolenza è da anni in attesa di un contributo strutturale, non episodico, da parte dell'Amministrazione comunale per continuare a sostenere le politiche di contrasto alla violenza sulle donne".

Il Centro antiviolenza si trova spesso in difficoltà, sia quando non riesce a far fronte a spese quotidiane (bollette per casa rifugio, spesa alimentare per le donne rifugiate, ...), sia quando è costretto a rimodulare la propria progettualità in mancanza di risorse finanziarie. "Più volte abbiamo fatto presente ciò ai/alle rappresentanti istituzionali delle Politiche Sociali e delle Pari Opportunità del Comune di L'Aquila, sollecitando l’impegno assunto per l’assegnazione al Centro Antiviolenza di un contributo, a fronte di una fondamentale attività sociale che si svolge nel Centro Antiviolenza a sostegno di percorsi di fuoriuscita dalla violenza sostituendosi spesso a tali istituzioni nel supporto economico e lavorativo alle donne che ad esso si rivolgono. E’ dal 2017 che dal Comune non viene assegnato al Centro antiviolenza alcun contributo che, pur nella sua esiguità, ci consentirebbero di svolgere un'attività più tranquilla e sostanziosa a favore delle donne vittime di violenza agendo nei fatti in ottemperanza a quanto stabilito dalla Convenzione di Istanbul e dal Protocollo d'intesa Anci/D.i.Re (Associazione nazionale Donne in Rete contro la violenza) che vincolano gli Enti locali ad impegnarsi con politiche integrate, adeguate risorse finanziarie, promozione e sostegno nel contrasto alla violenza sulle donne".

Essere partner di 2 grandi progetti ministeriali sottolinea la consistenza operativa dell'Associazione Donatella Tellini, riconosciuta ormai da anni sul territorio aquilano ma anche regionale: "stanche di promesse non mantenute e di illusorie dichiarazioni d'intenti, rimaniamo ancora una volta in attesa di un riscontro concreto da parte del Comune, chiedendo che dia finalmente seguito al suo impegno nella lotta contro la violenza ed assegni un contributo strutturale al Centro Antiviolenza. Grazie, grazie, grazie!".

Ultima modifica il Sabato, 07 Maggio 2022 20:01

Articoli correlati (da tag)