Mercoledì, 16 Settembre 2015 13:17

L'Aquila, barlumi di ricostruzione pubblica: via ai lavori in via Sassa

di 
L'angolo tra via Sassa e via Cavour L'angolo tra via Sassa e via Cavour foto Street View

Iniziano a spuntare i cantieri anche in una zona del centro storico dell'Aquila, quella a nord ovest di piazza Duomo, dove la ricostruzione è più lenta rispetta all'asse centrale. E' il caso dell'ex Convento dei Filippini, all'angolo tra via Sassa e via Cavour, noto ai più prima come sede della scuola "Mazzini" e del Liceo Ginnasio, e poi come luogo del settore Opere pubbliche del Comune dell'Aquila.

Si tratta di uno dei primi interventi nella ricostruzione pubblica all'Aquila dopo il terremoto del 2009.

L'immobile risale al Duecento e ha subito una serie di interventi: quello della Congregazione oratoriana fondata da Filippo Neri alla fine del XV Secolo è stato il più importante. Alla fine del Settecento ha assunto l'attuale conformazione, mentre nel secolo successivo la proprietà è passata al Comune dell'Aquila, che lo ha adattato prima come sede del Littorio (nel periodo fascista), e successivamente come luogo scolastico e poi di uffici comunali.

Del complesso conventuale fa parte anche l'omonima chiesa di San Filippo Neri, in fase di restauro, conosciuto dagli aquilani come "Teatro San Filippo".

"Il progetto complessivo ammonta a 6,9 milioni di euro - ha dichiarato attraverso una nota l'assessore comunale alla Ricostruzione, Pietro Di Stefano - la gara, svolta ad opera del Provveditorato alle Opere pubbliche, che ne ha curato la progettazione e assicurerà la direzione lavori, è terminata il 3 settembre scorso; l'impresa aggiudicataria è la Energy Products srl di Roma che ha offerto un ribasso del 31,9890%. L'importo dei lavori aggiudicati è di 3.311.332,31 di euro comprensivo degli oneri per la sicurezza e per la progettazione esecutiva. Adesso la ditta aggiudicataria dovrà redigere il progetto esecutivo entro 45 giorni dalla comunicazione. Il tempo utile per l'esecuzione dei lavori è di 360 giorni". Entro poco più di un anno, dunque, un palazzo di proprietà pubblica sarà ridonato alla comunità aquilana.

Quale sarà la destinazione dell'ex convento? "L'amministrazione non ha ancora deciso nulla riguardo la destinazione dell'edificio, una volta recuperato - evidenzia Di Stefano a NewsTown - certo, visto che l'Ente ha bisogno di spazi per i suoi uffici, si potrebbe pensare anche di deputarlo a sede comunale, come era prima. Ma sarà una decisione dell'amministrazione". (m. fo.)

Ultima modifica il Giovedì, 17 Settembre 2015 00:19

Articoli correlati (da tag)

Chiudi