Giovedì, 17 Settembre 2015 13:20

L'Aquila: disposto il sequestro del palazzo del Centro per l'impiego per irregolarità urbanistiche

di 
La via, in zona Stazione, dove si trova il CPI La via, in zona Stazione, dove si trova il CPI

I carabinieri del Ros e i vigili urbani, questa mattina, hanno posto sotto sequestro, su ordine del gip del tribunale dell'Aquila Guendalina Buccella, il palazzo della Provincia dell'Aquila dove ha sede il Centro per l'Impiego, in via Rocco Carabba.

A darne notizia è il quotidiano digitale Abruzzo Web.

L'apposizione dei sigilli sarebbe scattata in seguito a violazioni di carattere urbanistico: la struttura (un immobile di 5 piani, in cui attualmente lavorano circa 60 persone) sarebbe stata trasformata infatti da edificio a destinazione residenziale a edificio a destinazione direzionale senza le necessarie autorizzazioni.

Lo stabile, costruito dalle ditte Carratelli e dalla società Emerald 75 dell’imprenditore Gabriele Valentini, è stato affittato alla Provincia nel 2011 affinché l'ente potesse trasferirvi il CPI, il settore Personale e la direzione Politiche comunitarie, che all'epoca erano ancora dentro i container.

Il palazzo era stato ristrutturato nel post-terremoto con fondi anticipati e poi rimborsati. Ma, riferisce sempre Abruzzo Web, "dopo i controlli dei carabinieri è scattato il procedimento per falso ideologico e tentata truffa aggravata, con le indagini cominciate circa un anno fa e il successivo stop all’erogazione deio contributi".

Malgrado il sequestro, gli uffici potranno continuare a restare aperti (tranne quelli del primo piano). Si tratta, infatti, di un sequestro con possibilità di utilizzo. Il front office, tuttavia, sarebbe stato sequestrato anche per via di alcune carenze tecniche.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi