E’ difficile interpretare in maniera chiara, e senza rischio di cadere in banalizzazioni o errori di valutazione, quanto sta accadendo in Egitto in questi giorni. Da un lato, appare tristemente…
Qualche settimana fa, all’inizio del mese di giugno, ci eravamo occupati dell’Aeroporto dei parchi di Preturo. La società che ha ottenuto in gestione lo scalo, la IxPress, ha infatti lanciato…
I lavoratori della Selex Elsag dell'Aquila hanno indetto, stamane, 4 ore di sciopero per protestare contro il piano industriale presentato dall'azienda - una delle controllate di Finmeccanica - che prevede,…

Dopo averlo annunciato nel suo intervento delle 13, Giorgio Napolitano ha comunicato nel pomeriggio di sabato i nomi dei dieci componenti dei due "gruppi di lavoro" che dovranno definire "proposte programmatiche" utili alla formazione di un nuovo governo: anche se il rapporto di causa ed effetto tra le due cose non è ancora molto chiaro.

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, non si dimette perché convinto "di poter contribuire fino all'ultimo giorno del mio mandato" a trovare una soluzione alla situazione di stallo determinata dalle elezioni politiche. Si affiderà a due gruppi di esperti. Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime ore. C’è chi propone, però, un’altra strada.

Chiudi