Cultura e Società

“Girlfriend in a coma”, documentario di Annalisa Piras e Bill Emmott è stato presentato a L’Aquila, alla presenza e per volontà degli autori, il 14 febbraio subito dopo la prima a Roma al Teatro Eliseo. Il film è stato anticipato dalle polemiche sull’annullamento della proiezione inizialmente prevista al museo di arte contemporanea della capitale “Maxxi” perché, a detta del Ministero per i beni e le attività culturali, viola le norme di par condicio pre elettorali.
E' stato uno sciopero globale, un appello alle donne e agli uomini per dire "no" alla sottocultura dello stupro, un atto di solidarietà, un rifiuto ad accettare la violenza contro le donne e le ragazze come qualcosa di ineluttabile, un nuovo modo di essere. Anche a L'Aquila, come in migliaia di città nel mondo, nella serata di ieri una cinquantina di donne si sono date appuntamento per un flash mob sulle note di "Jay Ho" e hanno abbracciato, così, la campagna ". Per…
Pagina 1424 di 1424
Chiudi