Martedì, 15 Marzo 2016 11:20

L'Aquila, da marzo a giugno ecco la stagione dei concerti degli studenti del "Casella"

di 
L'auditorium del Conservatorio all'Aquila L'auditorium del Conservatorio all'Aquila

Venerdì 18 marzo, alle ore 17.30, presso l’Auditorium del Conservatorio dell'Aquila, in zona Collesapone, prenderà avvio la stagione dei concerti organizzata dalla Consulta degli Studenti del "Casella". La rassegna prevede un ventaglio ricco di appuntamenti i quali si avvicenderanno di settimana in settimana fino al mese di giugno.

"Questi concerti - sottolinea la consulta in una nota - vogliono scuotere sia dall'interno che dall'esterno il mondo della musica, cercando di mescolarla col tessuto vivente della società, evitando il tipico distacco che si è creato nel rapporto esecutore-fruitore, cercando di portare alla luce una dialettica comune con programmi sempre variegati".

I Concerti hanno spesso veste doppia, proprio per proporre prospettive inedite e alternative: "La valenza dell'iniziativa - si legge nella nota - che ha visto il plauso del direttore Giandomenico Piermarini, del consiglio accademico e di tutto l'istituto, non è solo artistica, ma anche didattica in quanto spinge gli studenti a mettersi alla prova, a proporre programmi innovativi e a formare nuovi ensemble".

Ad aprire la rassegna, il 18 marzo saranno un duo flautistico con violoncello che proporrà i trii londinesi di Haydn e il Casella Jazz Ensemble.

A seguire, il primo aprile, un recital pianistico e un duo pianoforte e clarinetto. il 15 aprile sarà la volta della chitarra solista e di un duo di percussioni, mentre il 29 aprile a salire sul palco dell'auditorium saranno un duo violino e pianoforte e un duo sassofono e pianoforte. Il 13 marzo sarà la volta egli ensemble d'archi e di strumenti a pizzico, mentre il 27 maggio tornano i flauti accompagnati dall'arpa seguiti da un duo clarinetto e pianoforte. A chiudere la rassegna due concerti: il 3 giugno (canto e pianoforte e funky band) e il 10 giugno, occasione in cui sarà possibile ascoltare i lavori dei giovani compositori del conservatorio.

L'ingresso è libero.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi