Stampa questa pagina
Giovedì, 20 Luglio 2017 19:03

L'Aquila, visita tattile-sensoriale per persone con disabilità visiva: realizzata copia "da toccare" del dipinto di Saturnino Gatti

di 

Nell'ambito della Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere promossa dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona, l'Associazione AquilArtes organizza a L'Aquila sabato 22 luglio una visita tattile - sensoriale dedicata a persone con disabilità visiva.

In mattinata il percorso guidato, partendo alle ore 10,00 dalla Fontana Luminosa, interesserà il centro storico della città e i suoi monumenti principali; nel pomeriggio alle 15:00 la passeggiata sensoriale continuerà presso il Convento di San Giuliano dove si visiteranno la Chiesa, il chiostro seicentesco e il Conventino quattrocentesco.

Durante l'itinerario guidato ci si avvarrà dell'ausilio di supporti tattili che faciliteranno la visita ai partecipanti; per l'occasione sono state inoltre realizzate delle traduzioni "da toccare" di alcuni affreschi del chiostro e del dipinto di Saturnino Gatti raffigurante il Beato Vincenzo dell'Aquila custodito all'interno della Chiesa.

All'evento, gratuito e realizzato insieme alla preziosa collaborazione dell'Unione Italiana Ciechi dell'Aquila e della Provincia dei frati minori "S. Bonaventura", è già prevista la partecipazione dei soci delle Unioni Ciechi di Teramo, Chieti e Pescara.

Per consentire una migliore organizzazione è necessaria la prenotazione telefonicamente al n. 3494542826 oppure tramite mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Per informazioni: www.aquilartes.it).

Nel mese di agosto 2017 l'iniziativa verrà riproposta su richiesta.

AquilArtes nasce, senza scopo di lucro, al fine di promuovere e valorizzare il ricco patrimonio storico artistico italiano e specificatamente aquilano attraverso l'organizzazione di eventi, attività didattiche per le scuole e percorsi turistico – culturali. Costituita nel gennaio 2015, l'Associazione si occupa inoltre dello studio e della realizzazione di percorsi universalmente accessibili, al fine di rendere le proprie iniziative fruibili a tutti: con la convinzione che le barriere architettoniche, così come quelle sensoriali, non debbano essere la discriminante per avvicinarsi all'arte o per partecipare a un evento culturale.

La VII edizione della Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere, promossa dal Museo Tattile Statale Omero – TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l'Interculturalità,  è realizzata in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Fin dal 2003 (Anno Europeo del Disabile), il Museo Tattile Statale Omero promuove la manifestazione "Biennale Arteinsieme" allo scopo di favorire l'integrazione scolastica e sociale delle persone con disabilità e di quelle svantaggiate per provenienza da culture altre e per condizione sociale, attraverso la valorizzazione della cultura e dell'espressione artistica come risorse per l'educazione e la crescita personale di tutti. La manifestazione rappresenta un'occasione per accrescere gli scambi tra le istituzioni, contribuendo alla diffusione e alla promozione delle attività volte ad agevolare l'accessibilità al patrimonio culturale e museale.

Articoli correlati (da tag)