Stampa questa pagina
Giovedì, 03 Maggio 2018 12:45

Centro storico, la proposta di Globuli rossi: "Serve un assessorato dedicato"

di 

"Il centro storico riaperto, l’asse centrale e le piazze, attualmente, sono solo l’immensa area di parcheggio delle maestranze che quotidianamente si recano al lavoro: l’intralcio creato da questo fenomeno collettivo ed inarrestabile cessa soltanto al sabato pomeriggio, allorquando i cantieri chiudono e gli operai tornano a casa. Ciò rende incompatibile la funzione sollecitata dal Bando “Fare centro” mirato, come è noto, alla rapida ricollocazione in centro del commercio di qualità, degli studi professionali e degli uffici".

A denunciarlo è il collettivo 'Globuli rossi' che sottolinea come si stia discutendo, "poco e male" facendo ancor meno "per la risoluzione delle problematiche che vive il centro storico della nostra città: il controllo inesistente del decoro dei cantieri (compreso quello dei sottoservizi) rende impossibile durante la giornata la frequentazione del corso e la pratica del commercio", l'affondo; "la mancanza di un arredo urbano decente e di una necessaria pavimentazione provvisoria rendono il corso una sorta di 'aia pubblica' che costringe il visitatore a guardarsi continuamente da buche e da altre insidie sub-urbane".

Dunque, le proposte del collettivo di sinistra: innanzitutto, "l’istituzione di un assessorato alla rinascita del centro storico che si faccia carico di ogni iniziativa concreta e, anche, di eventi da tenere all’aperto"; e ancora, "l’introduzione del divieto di parcheggio per l’intera giornata in centro e la sottoscrizione di convenzioni con le ditte e le maestranze per una sosta 'conveniente' ed ecologica nella struttura apposita denominata parcheggio 'Lorenzo Natali'; inoltre, l’introduzione di una rigida attività di controllo sul decoro dei cantieri urbani da parte della polizia municipale". Infne, Globluli rossi propone "la realizzazione di una pavimentazione provvisoria e di arredo urbano nella zona denominata 'asse centrale' con l’introduzione di un apposito capitolo annuale di bilancio. Insomma chiediamo di passare dalle parole ai fatti con azioni positive e, in fondo, di facile ed immediata realizzazione".

Articoli correlati (da tag)