Stampa questa pagina
Mercoledì, 24 Ottobre 2018 18:11

Tsa, il teatro civile e di narrazione protagonisti della nuova stagione

di 

Il teatro civile di Marco Paolini, quello grottesco e genialmente folle di Antonio Rezza, il ritorno di un piccolo classico come Benvenuti in casa Gori. E poi ancora l’adattamento del fortunato e pluri premiato libro di Donatella Di Pietrantonio L’Arminuta, l’omaggio di Roberto Mercadini al genio di Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla morte, le storie dell’emigrazione italiana raccontate da Mario Perrotta.

E’ stata ufficializzata la stagione 2018/2019 del Teatro Stabile d’Abruzzo, la prima firmata dal nuovo direttore artistico, Simone Cristicchi.

Fiori tra l’asfalto” è il titolo scelto per il nuovo cartellone, presentato in conferenza stampa dallo stesso Cristicchi con la presidente dell'ente teatrale Annalisa De Simone, il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore alla Cultura Sabrina Di Cosimo in rappresentanza del Comune dell’Aquila e il consigliere Pierpaolo Pietrucci per conto della Regione.

Il fiore selvatico che cresce tra le pieghe del cemento” ha spiegato Cristicchi “è una metafora dell’ostinazione della vita, di una continua rinascita, della forza che spinge a crescere anche nelle difficoltà e nelle vicissitudini. E’ un’immagine che mi è sembrata particolarmente appropriata per L’Aquila ma che esprime bene anche la mia personale idea di teatro. Fare teatro, per me, significa aprire una piccola fessura di meraviglia attraverso cui far intravedere l’infinito, affidarsi alla bellezza anche in mezzo alla durezza del nostro vivere quotidiano”.

“E’ un cartellone” ha aggiunto il cantante e attore romano “frutto del mio gusto: ha a che fare molto con il teatro di narrazione, molti spettacoli sono one man show. Un teatro essenziale ma ricco, privo di effetti speciali ma pieno di significati”.

Dieci, in totale, gli spettacoli in programma, di cui ben sette monologhi (“Ma non lo abbiamo fatto per risparmiare” ha puntualizzato Cristicchi) e un balletto. Le produzioni del Tsa sono tre: lo spettacolo inaugurale, previsto per il 15 novembre, Manuale di volo per uomo, scritto e interpretato da Cristicchi e Gabriele Ortenzi per la regia di Antonio Calenda; Vita di Leonardo, di e con Roberto Mercadini, sulla vita di Leonardo Da Vinci; e L’Arminuta, riduzione teatrale del capolavoro della scrittrice abruzzese Donatella Di Pietrantonio, diretto e interpretato da un'altra abruzzese, la giovane ma già affermata attrice pescarese Lucrezia Guidone.

I punti forti della stagione sono sicuramente due: lo spettacolo di Marco Paolini, Tecno-filò. Technology and me, un monologo sulle contraddizioni della tecnologia; e Io, di e con Antonio Rezza, recentemente insignito, insieme alla compagna d'arte Flavia Mastrella, del Leone d'oro alla carriera per il Teatro 2018.

Gli altri appuntamenti sono La bibbia riveduta e scorretta, uno spettacolo prodotto dalla giovane compagnia bolognese Oblivion che piacerà molto agli amanti delle belle voci, dei giochi di parole e dei calembour; Thanks for vaselina (sottotitolo ‘dedicato a tutti i familiari delle vittime e a tutte le vittime dei familiari”), prodotto dalla compagnia Carrozzeria Orfeo, un affresco feroce, dal testo politicamente scorrettissimo, sull’ipocrisia e sui paradossi della società contemporanea; Italiani cìncali del salentino Mario Perrotta, che racconta il dramma dei migranti italiani in Belgio (“cìncali”, ovvero zingari, era il termine dispregiativo con cui i nostri connazionali venivano chiamati); l’esilarante Benvenuti in casa Gori di e con Alessandro Benvenuti, un classico che, a distanza di quasi tre decenni dalla prima messa in scena (risalente al 1990), continua a fare repliche su repliche e a portare a casa il tutto esaurito.

Nel cartellone è stato inserito anche uno spettacolo dedicato alla danza, Dance dance dance, a cura della Fondazione Egriperladanza.

QUI il programma scaricabile con tutte le date, i luoghi e gli orari degli spettacoli.

Rassegna per ragazzi Crescere a teatro

Confermata anche per quest'anno la rassegna dedicata ai più piccoli Crescere a teatro. Sei gli spettacoli in programma: Hansel e Gretel; Canto di Natale; 1861-Storie di briganti; Il brutto brutto anatroccolo; Mody Dick e Un magico mistero. QUI date e orari.

Info, biglietti e abbonamenti

La campagna abbonamenti avrà inizio giovedì 25 ottobre con l’apertura del botteghino dalle ore 10,00, nella sede del Tsa in Corso Vittorio Emanuele II n.102 L’Aquila.

La vendita degli abbonamenti, fino ad esaurimento posti, sarà effettuata anche on line attraverso il circuito I-Ticket al quale si potrà accedere dalla sezione dedicata che sarà presente sul sito del Tsa www.teatrostabile.abruzzo.it.

Il botteghino sarà aperto tutti i giorni dal 25 al 31 ottobre, escluso domenica 28 ottobre, e osserverà i seguenti orari: mattina dalle ore 10,00 alle ore 14,00 e pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 17,30.

Per ogni utente sarà possibile acquistare fino a 6 abbonamenti. Hanno diritto alla riduzione gli spettatori che hanno compiuto 65 anni di età e i giovani fino a 26 anni, per usufruire della riduzione è necessario un documento di identità.

Gli abbonamenti ed i biglietti sono senza posti numerati, i cambi di turno saranno possibili solo in caso di disponibilità di posti.

Per informazioni sono attivi i numeri degli uffici del Tsa 0862 62946 e del botteghino 0862 410956 – 485247096.

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Ottobre 2018 19:48

Articoli correlati (da tag)