Stampa questa pagina
Giovedì, 18 Aprile 2019 12:32

“Il turismo verde corre sui binari”: un progetto di turismo sostenibile nella Valle dell'Aterno

di 

Gli alunni dell'indirizzo Turismo dell’istituto d’Istruzione Superiore “Amedeo d’Aosta” il giorno 28 aprile 2019 faranno da guide di bordo in treno e nei luoghi interessati dal tour turistico organizzato: l’evento rappresenta il momento finale di un vasto progetto per la realizzazione di turismo sostenibile.

La cittadinanza è invitata a partecipare all’evento che è gratuito, aperto a tutti e si pone come una iniziativa ad alta valenza socializzante e nello stesso tempo utile per lanciare un progetto di turismo sostenibile. Il punto di ritrovo è la fontana delle 99 Cannelle dove ci si incontrerà alle 11:45 di domenica 28 aprile.

Obiettivo prioritario è infatti promuovere la “mobilità dolce” per dare vita ad un turismo ecocompatibile che si serva di infrastrutture esistenti e favorisca anche un nuovo utilizzo delle stazioni ferroviarie dismesse che possono rivelarsi strategiche per promuovere il turismo nelle aree interne; tra le finalità del progetto si annovera anche il potenziamento dell'“identità culturale locale” quale strumento per conoscere, salvaguardare e conservare i beni culturali, paesaggistici e naturalistici e, allo stesso tempo, quale mezzo per incentivare lo sviluppo economico-sociale delle aree più periferiche.

In particolare, si studierà e si promuoverà il progetto “Foresta Modello” che riguarda la Valle dell'Aterno. L'idea di Foresta Modello proviene dal Canada ed è un innovativo sistema di gestione sostenibile e partecipato di aree agroforestali, grazie al quale soggetti pubblici e privati cooperano per promuovere lo sviluppo dei loro territori attraverso progetti di interesse generale. In Italia il progetto “Foresta Modello” è stato attuato solo in Toscana e l'Abruzzo si candida a diventare la seconda regione d'Italia in cui è attivo un simile modello già vincente in Canada e in altre trentuno nazioni nel mondo. La ricchezza della fauna selvatica è un pregio per l’ecosistema e una risorsa straordinaria per il turismo.

Verranno impiegate tecnologie digitali per promuovere l'itinerario turistico ideato e realizzato sia attraverso un video che costituisca una sorta di spot pubblicitario destinato ad essere diffuso sui principali Social Network e attraverso i media locali, sia attraverso un'audioguida digitale o altro prodotto multimediale. Il progetto si realizzerà in collaborazione con Italia Nostra, con il Dopolavoro ferroviario L'Aquila-Sulmona, con Trenitalia, in particolare per il suo ruolo nel poter autorizzare una fermata alla stazione di Fontecchio per il giorno dell'evento finale (di domenica, in modo da non intralciare il traffico dei pendolari sulla tratta) e con il Comune di Fontecchio.

In particolare si tratta di un percorso tematico sull'acqua intesa come acqua di fontana e di fiume e dunque come elemento vitale per i territori interessati dal tour. Si partirà infatti dalla Fontana della Rivera (detta delle 99 cannelle) dell'Aquila, sito strategico per la vita della sua città e fondamentale per la sua stessa fondazione e si proseguirà in treno verso Fontecchio attraverso una narrazione che riguarderà la storia e l'arte della Valle dell'Aterno e i suoi prodotti agricoli ed enogastronomici.

Giunti a Fontecchio si farà un tratto di strada lungo il fiume Aterno, attraversando il Ponte delle Pietre, probabilmente di epoca romana, costeggiando un antico mulino. Si proseguirà con un soft trekking fino al borgo di Fontecchio (è prevista anche la possibilità di una navetta messa a disposizione del Comune di Fontecchio) e qui sarà possibile, dopo un pranzo al sacco, visitare l'oasi faunistica di Fontecchio con la vicina antica conceria. La giornata proseguirà con un tour del borgo (Torre dell'orologio, Spazio della Memoria, piazza del borgo) che si concluderà alla splendida fontana trecentesca di Fontecchio dove ci sarà l'occasione per un “assaggio” di turismo esperienziale.

Ultima modifica il Giovedì, 18 Aprile 2019 12:38

Articoli correlati (da tag)