Stampa questa pagina
Mercoledì, 08 Maggio 2019 16:13

L'Aquila: TSA e il Liceo Cotugno insieme per 'Il mistero dei sei napoleoni'

di 

Va il scena venerdì 10 maggio alle 18.30, al Ridotto del Teatro comunale dell'Aquila, Il mistero dei sei napoleoni, liberamente ispirato a L’Avventura dei sei Napoleoni di Sir Arthur Conan Doyle, realizzato nell’ambito di “Dieci per la scena, laboratorio teatro multilingue”, un progetto innovativo frutto della preziosa collaborazione tra il Teatro Stabile d’Abruzzo, diretto da Simone Cristicchi, ed il Liceo Linguistico-Convitto Nazionale “D. Cotugno” di L’Aquila, dirigente Prof.ssa Serenella Ottaviano.

Con la consulenza linguistica delle insegnanti Prof.sse Esterina Del Re, Donatella Mancinelli, Rosa Marinacci, Valentina Panzanaro, Anita Sulli.

"La finalità ultima del progetto - spiega la responsabile di questa attività per l’alternanza scuola-lavoro, la prof.ssa Laura Lombardo - non è stata solo quella di far incontrare due realtà, purtroppo ancora distanti, come le istituzioni scolastiche e il mondo del lavoro, ma testare gli studenti alla scoperta delle proprie potenzialità fisiche, vocali, relazionali, comunicative, espressive nonchè linguistiche. Scoprirsi non solo attori ma anche tecnici del palcoscenico, scenografi, costumisti musicisti. Rimuovere le inibizioni, migliorare l'autostima, lavorare in team. Insomma, prepararli alla vita, ad un sereno futuro".

Il percorso teatrale è stato condotto da Eugenio Incarnati e Alessandra Tarquini con decine di studentesse e studenti: in scena, Alessandro Cantalini, Daniel Cerasoli, Vincenzo Coletti, Valentina Cocciolone, Brenda Copersino, Laura Gianfelice, Alessia Zottola, Matteo Elleboro, Giada Grimaldi; dietro le quinte, Claudia Carnicelli, Camilla Colella, Elvira Consorti, Mariarita Di Lorenzo, Valentina Esposito, Eleonora Filipich, Matilde Franchi, Melissa Giuliani, Marazzi Annalucia, Memeti Vlera, Messineo Aurora, Palmerini Giorgia, Lara Spera, Marta Spera, Nicole Volpe e gli attori Roberta Bucci, Michele Di Conzo, Alberto Santucci, Alessandra Tarquini.

Con la collaborazione artistica di Maria Rita Pace, regia e musiche di Eugenio Incarnati. I busti in gesso sono opere originali di Massimo Piunti.

"Nell’intraprendere questo esperimento culturale così innovativo - racconta il regista Incarnati - noi teatranti ci siamo piacevolissimamente stupiti di un bel po’ di cose: prima di tutto della vitalità delle ragazze e dei ragazzi, svegli, reattivi, allegri, aperti e pronti a mettersi in gioco con il cuore e la mente; poi del meraviglioso rapporto alunni-insegnanti, reciprocamente rispettoso ma efficiente e produttivo (basti pensare che parte dei testi sono stati adattati e tradotti in lingua durante le prove); poi, ancora, della grande disponibilità intellettuale delle docenti coinvolte. Abbiamo visto, insomma, una scuola che è tutto il contrario di come si tende a descrivere oggi il mondo dell’istruzione: una realtà viva, piena di persone con le scintille negli occhi ed il pensiero flessibile, una vera scuola teatrante".

Biglietto unico euro 5.00. Per informazioni botteghino TSA: 0862.410956

Articoli correlati (da tag)