Stampa questa pagina
Lunedì, 17 Giugno 2019 10:58

'Benvenuti a Montereale': il 14 giugno presentato il depliant turistico realizzato dagli alunni con i Carabinieri Forestali

di 

Si è conclusa nella Scuola Secondaria di I grado “Falcone – Borsellino” di Montereale una fase importante del progetto “Ti presento il mio bene 2” con capofila l’Istituto di Istruzione Superiore “A. D’Aosta” dell’Aquila.

Il progetto rientra nell’area del “Potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico - Impresa Territorio” PON FSE 2014-2020.

In particolare, il modulo realizzato con gli alunni delle classi ID e IID della Scuola di Montereale ha riguardato due aspetti: la conoscenza del territorio e il modo di comunicarlo per l’offerta turistica. Dopo una serie di incontri in aula e varie uscite si è giunti alla realizzazione di un depliant che gli stessi alunni hanno presentato nel corso di un incontro svoltosi il 14 giugno scorso nei locali della scuola alla presenza dei genitori e delle autorità locali.

Tutto il lavoro è stato coordinato con Luana Bucciante esperta e responsabile esecutiva del progetto e la prof.ssa Arianna Feliciani come tutor e referente per la scuola. Punti di riferimento chiave per la realizzazione sono stati i Carabinieri Forestali guidati dal Magg. Marta De Paulis, con l’ornitologo Eliseo Strinella, che hanno accompagnato gli alunni nelle caratteristiche aree naturalistiche presenti nel territorio di Montereale come il Bosco di Patrignone ed il Lago di Campotosto. Sono stati coinvolti anche Giacomo Novelli, guida turistica specializzata Associazione I Patrignonesi, l’artista Nestore Bernardi ed il Comune di Montereale.

L'obiettivo è quello di favorire la partecipazione attiva degli studenti e offrire loro la possibilità di sperimentare concretamente come creare sviluppo nel proprio territorio. La conoscenza del patrimonio artistico, storico e naturalistico è al centro del progetto. L'introduzione della figura di “guida turistica” come professione di riferimento per la divulgazione e valorizzazione del “bene” comune permette anche un approccio di lavoro che favorisce il lavoro di squadra. Attraverso un percorso con scalette di intervento, ogni singolo alunno è divenuto in qualche modo “guida turistica” del proprio monumento o percorso sulla mappa di Montereale e durante le uscite. Il progetto rientra in una missione più ampia volta alla valorizzazione ma soprattutto a contrastare lo spopolamento a seguito degli eventi sismici che, dal 2009 in poi, come è noto, hanno fortemente colpito questi territori.

Articoli correlati (da tag)