Stampa questa pagina
Martedì, 18 Giugno 2019 13:52

Giunta e commercianti rivendicano il successo dei venerdì in centro

di 

Tutti intorno al tavolo, per spegnere le polemiche e mostrarsi uniti oltre i malumori emersi negli ultimi giorni: tutti intorno al tavolo per rivendicare la riuscita dei “venerdì” in centro, amministrazione comunale e commercianti.

“Abbiamo deciso di convocare la conferenza stampa per ribadire che stiamo lavorando insieme, dimostrando che uniti possiamo ottenere i risultati sperati”, le parole del vicesindaco e assessore al commercio Raffaele Daniele; “colgo l’occasione per ringraziare i commercianti: non sarebbe stato possibile realizzare l’iniziativa senza di loro”. Accanto a Daniele, l’assessore con delega al turismo Fabrizio Aquilio, il presidente del Movimento commercianti del centro storico Ugo Mastropietro, il direttore regionale di Confcommercio Celso Cioni, il vicepresidente Ascom Angelo Liberati e Alberto Capretti, presidente della Fiva Confcommercio.

Dimenticate le stoccate dei giorni corsi, Mastropietro ha voluto ringraziare l’amministrazione e, in particolare, l’assessore al commercio che “oggi, come mai, ci rappresenta davvero. Aggiungo che la riuscita dei venerdì in centro è frutto del lavoro di una equipe che si sta impegnando in maniera instancabile per la riuscita del progetto che è stato recepito con entusiasmo dalla città. Vincono le famiglie che si stanno riappropriando del centro”, ha aggiunto Mastropietro. Che ha voluto prendere le distanze “da chi ha lamentato che l’iniziativa è un fallimento per i commercianti”.

Anzi: se è vero che bar e gelaterie, in particolare, hanno ottenuto incassi importanti, “anche gli altri settori merceologici hanno visto raddoppiare le entrate”.

Ora, per non vanificare gli sforzi che si stanno facendo “abbiamo pensato con Confcommercio e con l’associazione ‘Città di persone’ di istituire un ufficio per aiutare i commercianti in difficoltà”; si tratterà di una sorta di incubatore, uno spazio fisico in Confcommercio con professionisti dell’associazione ‘Città di persone’ che si metteranno a disposizione gratuitamente per consulenze a chi ne avesse bisogno.

Di confronto finalmente costruttivo con l’amministrazione ha parlato anche Celso Cioni: “inizialmente, non sono mancati i motivi di scontro ma soltanto con un rapporto vero e sincero si possono ottenere i risultati sperati. Abbiamo finalmente sentito battere il cuore della città, luogo ancora in convalescenza ma fortemente identitario. L’obiettivo comune è il bene dell’Aquila”, ha sottolineato Cioni svelando, poi, che l’Ente bilaterale per il Terziario della provincia – organismo paritetico costituito da Confcommercio e dalle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil – metterà a disposizione dei fondi per corsi di formazione dedicati ai commercianti.

Più che soddisfatti anche Liberati – “il successo dei venerdì in centro è stato doppio, ho rivisto famiglie della Valle Subequana e dell’alta valle dell’Aterno tornare nel cuore della città dopo tanto tempo” – e Capretti che ha parlato di successo a livello regionale: “c’è attenzione per ciò che abbiamo saputo realizzare, diventeremo un modello virtuoso”.

“Noi abbiamo aperto la città, chi ha voglia di fare l’ha riempita di attività: è questo l’aspetto virtuoso dell’iniziativa che potrà fare la differenza”, ha aggiunto l’assessore al turismo Aquilio.

La richiesta avanza dai commercianti all’amministrazione è di estendere di un’ora, dalle 23 alla mezzanotte, le attività previste per i prossimi venerdì.

Un ultimo accenno alle polemiche dei giorni scorsi sulla difficile coesistenza tra attività commerciali e cantieri, con alcuni commercianti che avevano chiesto una regolamentazione delle attività delle imprese edili impegnate nella ricostruzione e i costruttori che avevano ribadito come le opere, comunque, debbano essere realizzate e nel più breve tempo possibile. “Non dico che sarà facile, ma riusciremo a trovare il modo di far coesistere cantieri e commercianti”, ha tagliato corto Daniele. “Quando si fa squadra, si riesce ad ottenere qualsiasi risultato: fino a qualche mese fa, era impensabile che ci potesse essere una qualche forma di dialogo tra l’amministrazione e i commercianti, oggi lavoriamo insieme come se l’avessimo fatto da sempre. Tutti hanno voglia di tornare alla normalità. In questo senso, troveremo una forma di mediazione con i costruttori”.

 

Ultima modifica il Martedì, 18 Giugno 2019 15:00

Articoli correlati (da tag)