Stampa questa pagina
Venerdì, 21 Giugno 2019 13:04

Navelli: convegno “Recuperare e dare nuova vita ai borghi dell’Abruzzo interno”

di 

Ricostruzione, futuro e rilancio dei borghi dell’Abruzzo interno.

Questi i temi che saranno affrontati durante un convegno dal titolo: “Recuperare un borgo per restituirgli una vita”. Appuntamento a Navelli nella sede di palazzo De Roccis per le 17 di sabato 22 giugno.

Il convegno che aprirà la serie di eventi dedicati alla notte romantica nei Borghi più belli d’Italia, sempre in programma per sabato a Navelli, farà il punto sulle strategie concrete da mettere in atto per rilanciare la vita nei paesi dell’Abruzzo interno.

Al convegno prenderanno parte esperti come Giovanni Cialone di Italia Nostra, Quirino Crosta dell’Istituto nazionale di Urbanistica sezione Abruzzo Molise, Lina Calandra dell’università degli studi dell’Aquila, Fausto Di Nella, dell’associazione cammino di San Francesco, Massimiliano Monetti della Confcooperative Abruzzo e Massimiliano D’Innocenzo presidente del Consorzio di Tutela DOP zafferano dell’Aquila. Ad aprire il dibattito sarà il sindaco di Navelli Paolo Federico.

“I nostri comuni possono rappresentare delle alternative ad una certa logica di urbanizzazione che a volte dimentica proprio l’elemento umano. Credo”, ha detto Paolo Federico, “che abbiamo dalla nostra tante nuove prospettive legate alle moderne tecnologie e all’aumento dei servizi di prossimità oltre alla ricostruzione che farà dei nostri borghi luoghi più sicuri”. Dopo il convegno che si annuncia molto partecipato, sempre a Navelli alle 18 prenderà il via l’evento Notte romantica nei Borghi più belli d’Italia dal piazzale San Sebastiano con l’apertura delle postazioni espositive. Alle 19 apertura stand enogastronomici e al via le visite guidate e intrattenimento musicale. Alle 24 fuochi pirotecnici e bacio di mezzanotte.

L’evento è stato organizzato dall’associazione Borghi Più belli d’Italia e ha visto l’adesione del Comune e della Pro Loco di Navelli che aderiscono per il secondo anno alla manifestazione nazionale.

Ricostruzione, futuro e rilancio dei borghi dell’Abruzzo interno.

Questi i temi che saranno affrontati durante un convegno dal titolo: “Recuperare un borgo per restituirgli una vita”. Appuntamento a Navelli nella sede di palazzo De Roccis per le 17 di sabato 22 giugno.

Il convegno che aprirà la serie di eventi dedicati alla notte romantica nei Borghi più belli d’Italia, sempre in programma per sabato a Navelli, farà il punto sulle strategie concrete da mettere in atto per rilanciare la vita nei paesi dell’Abruzzo interno.

Al convegno prenderanno parte esperti come Giovanni Cialone di Italia Nostra, Quirino Crosta dell’Istituto nazionale di Urbanistica sezione Abruzzo Molise, Lina Calandra dell’università degli studi dell’Aquila, Fausto Di Nella, dell’associazione cammino di San Francesco, Massimiliano Monetti della Confcooperative Abruzzo e Massimiliano D’Innocenzo presidente del Consorzio di Tutela DOP zafferano dell’Aquila. Ad aprire il dibattito sarà il sindaco di Navelli Paolo Federico.

“I nostri comuni possono rappresentare delle alternative ad una certa logica di urbanizzazione che a volte dimentica proprio l’elemento umano. Credo”, ha detto Paolo Federico, “che abbiamo dalla nostra tante nuove prospettive legate alle moderne tecnologie e all’aumento dei servizi di prossimità oltre alla ricostruzione che farà dei nostri borghi luoghi più sicuri”. Dopo il convegno che si annuncia molto partecipato, sempre a Navelli alle 18 prenderà il via l’evento Notte romantica nei Borghi più belli d’Italia dal piazzale San Sebastiano con l’apertura delle postazioni espositive. Alle 19 apertura stand enogastronomici e al via le visite guidate e intrattenimento musicale. Alle 24 fuochi pirotecnici e bacio di mezzanotte.

L’evento è stato organizzato dall’associazione Borghi Più belli d’Italia e ha visto l’adesione del Comune e della Pro Loco di Navelli che aderiscono per il secondo anno alla manifestazione nazionale.
Ultima modifica il Venerdì, 21 Giugno 2019 13:14

Articoli correlati (da tag)