Venerdì, 30 Agosto 2019 12:56

Perdonanza, giù il sipario con il concerto di Fiorella Mannoia: "Vedere la Basilica di Collemaggio restituita all'antica bellezza riempie il cuore". Noemi: "Bella storia di rinascita"

di 
Perdonanza, giù il sipario con il concerto di Fiorella Mannoia: "Vedere la Basilica di Collemaggio restituita all'antica bellezza riempie il cuore". Noemi: "Bella storia di rinascita" Foto Luigi Baglione

"Quando sono salita su questo palco dieci anni fa, pochi mesi dopo il terremoto, la Basilica era gravemente danneggiata: fu un concerto carico di emozione, il primo che si teneva a L'Aquila dopo il sisma. Potete immaginare le sensazioni che provai allora, a dover salire sul palco per regalare agli aquilani un paio d'ore di felicità. Tornarci oggi, dopo dieci anni, e vedere la Basilica di Collemaggio tornata al suo antico splendore, riempie davvero il cuore di gioia".

Sensazioni ed emozioni di Fiorella Mannoia che, ieri sera, ha chiuso con uno straordinario concerto la 725esima edizione della Perdonanza celestiniana, quella del decennale, vissuta da migliaia e migliaia di persone.

Fiorella Mannoia è stata tra le prime artiste a dedicare un concerto alla città e, da allora, non ha mai abbandonato L'Aquila. In questi anni, col progetto 'Amiche per l'Abruzzo' - il grande concerto di iniziativa benefica voluto e organizzato da Laura Pausini, Giorgia, Elisa e Gianna Nannini con l'artista romana, che si è svolto il 21 giugno 2009 allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro - sono stati raccolti 3 milioni di euro circa, 1.183.406,52 euro grazie al concerto di San Siro e 1.799.000,00 euro grazie alla vendita del DVD. Risorse che sono state donate per la ricostruzione della Scuola Elementare Edmondo de Amicis, la mensa della succursale e l'aula di musica; per sostenere le attività dell’Associazione Onlus "Aiutiamoli a vivere" per la ricostruzione di un centro polifunzionale nella frazione Camarada; per il progetto Foresteria Studenti Universitari e per i lavori di completamento della facoltà di scienze; per il progetto San Vincenzo e per l’Associazione “Donatella Tellini” onlus - Centro Antiviolenza per le Donne.

"C'è ancora tanto da fare, certo - ha ribadito ieri sera - ma dobbiamo guardare avanti, inutile voltarsi indietro: cerchiamo di recuperare ciò che c'è ancora da recuperare".

Con Fiorella Mannoia, sul palco sono saliti Luca Barbarossa, Noemi e Paola Turci. "E' la mia prima volta alla Perdonanza, un'emozione fortissima soprattutto perché torno a L'Aquila dopo un po' di tempo", le parole di Paola Turci; "Quando Fiorella mi ha invitato ho detto subito di sì: avevo davvero voglia di tornare. Certo è inconcepibile che la tragedia avvenuta dieci anni fa non sia stata ancora cancellata dall'operato delle autorità che avevano promesso di non lasciare soli gli aquilani". 

"Sono contenta di essere qui - ha aggiunto Noemi - credo nelle storie di rinascita e stasera ne abbiamo raccontata una davvero bella".

"Abbiamo trovato una città ancora ferita - ha detto Barbarossa - ma che sta mostrando una straordinaria voglia di risollevarsi: ho incontrato tanta gente che, in questi anni, è rimasta qui nonostate le difficoltà. E' stata una serata indimenticabile, proprio per la dimostrazione di vitalità e per la voglia di andare avanti mostrata dagli aquilani". 

Gli artisti sono stati accompagnati dai giovani musicisti del Conservatorio, diretti dal maestro Leonardo De Amicis: l'incasso dei posti a sedere messi in vendita ad un prezzo simbolico andranno a finanziare borse di studio per i giovani che vorranno formarsi nell'istituto superiore aquilano. 

Ultima modifica il Sabato, 31 Agosto 2019 09:49

Articoli correlati (da tag)

Chiudi