Giovedì, 19 Settembre 2019 16:50

Giovane aquilano tra i protagonisti della Notte Europea dei Ricercatori di Torino

di 
Giovane aquilano tra i protagonisti della Notte Europea dei Ricercatori di Torino Valerio Benedetti

Quest’anno la Notte Europea dei Ricercatori di Torino ospiterà Valerio Benedetti, dottorando in Sistemi Complessi per le Scienze della Vita presso l’Università di Torino e proveniente dall’Aquila.

La Notte Europea dei Ricercatori di Torino richiama ogni anno migliaia di appassionati con l’obiettivo condiviso di creare occasioni di incontro con i cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni in maniera informale e divertente. Un’iniziativa promossa dalla Commissione europea che si svolge in contemporanea con oltre 200 appuntamenti in altre città europee ed italiane, tra cui L'Aquila.

Durante l’evento, Valerio Benedetti introdurrà lo studio dei meccanismi biologici per ripristinare le funzioni degli apparati circolatori insieme al team di biologi con cui collabora a Torino.

Dal suo paese natale Rocca di Mezzo (AQ), Benedetti decide di spostarsi all’Aquila per conseguire la laurea triennale in Biotecnologie; dopo aver sostenuto alcuni esami nelle tende della protezione civile subito dopo il sisma del 2009 ed aver vissuto la ricostruzione della città e della sua facoltà, decide di visitare la città di Torino e ne rimane affascinato tanto da decidere di trasferirvisi per specializzarsi in Biotecnologie Mediche presso l’Università di Torino. Attualmente sta conseguendo il suo dottorato di ricerca con focus sulle Malformazioni Cavernose Celebrali, una malattia genetica rara che colpisce la vascolatura del cervello ed in particolare con il suo gruppo di ricerca sta studiando possibili composti per migliorare la vita dei pazienti in quanto ad oggi non esistono terapie curative.

Un progetto che avrà modo di trattare durante la Notte dei Ricercatori in collegamento alla Fisiologia Cardiovascolare. Un’opportunità importante per Valerio Benedetti che gli permette di proporsi come dottorando in Sistemi Complessi per le Scienze della Vita alla città di Torino ma anche all’Europa, dichiarando la sua volontà di dedicare la vita al mondo della ricerca. 

Articoli correlati (da tag)

Chiudi