Venerdì, 15 Novembre 2019 01:19

Francesco Manara, primo violino alla Scala, in concerto con la Sinfonica Abruzzese

di 
 Amaury Du Closel Amaury Du Closel

Sabato 16 novembre all’Aquila, al Ridotto del Teatro Comunale, e domenica 17 alle 18 al Teatro Comunale di Città Sant’Angelo, si esibirà con l’Orchestra sinfonica abruzzese il violinista Francesco Manara, primo violino dell'Orchestra del Teatro Alla Scala e della Filarmonica e del Quartetto d’Archi della Scala.

Sul podio il direttore francese Amaury Du Closel, bacchetta di esperienza e grande sensibilità, anche lui di casa in importanti teatri del mondo a capo di compagini orchestrali e cameristiche di altissimo livello come i Berliner Symphoniker e l’Orchestra di Stato di Timisoara.

Il programma prevede due opere coeve e squisitamente romantiche, risalenti alla metà dell’Ottocento, caratterizzate da destini molto diversi. Verrano eseguiti infatti il Concerto in mi minore per violino e orchestra op. 64 di Felix Mendelssohn-Bartholdy e la Sinfonia n. 1 in re maggiore di Charles Gounod.

Anche per questa settimana, agli abbonati e al pubblico munito di biglietto sarà riservato uno sconto del 10% sulle consumazioni pre e post concerto presso il Bistrot Il Rigoletto in Via Verdi.

Dopo la prima data di sabato 16 all’Aquila, la replica di domenica 17 sarà il concerto inaugurale della seconda edizione del Città Sant’Angelo Music Festival diretto dal maestro Alessandro Mazzocchetti che prevede sei appuntamenti domenicali da novembre a maggio.

Protagonista dei primi quattro concerti sarà l’OSA “che - come ribadisce il suo direttore artistico, Ettore Pellegrino - è l’Orchestra della regione e con spirito di servizio e collaborazione permette anche al pubblico di cartelloni giovani e in crescita, come il CSA Music Festival, di godere di un’orchestra professionista e d’esperienza, di programmi di altissimo profilo artistico e di ospiti solisti che sono vere e proprie star del concertismo internazionale come capita questa domenica con Francesco Manara, uno dei violinisti più talentuosi della sua generazione. È questo il vantaggio che gli abruzzesi anche dei centri minori hanno grazie alla presenza della Sinfonica Abruzzese” conclude Pellegrino.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi